Calcio Catania / Finisce l’era Pulvirenti, salva la matricola 11700. La Sigi nuova proprietaria

Il Calcio Catania cambia proprietà, da ieri la Sport Investment  Group Italia (Sigi) detiene il 95% delle azioni del club. La nuova S.p.a, formata da una cordata di imprenditori catanesi, si è aggiudicata l’asta fallimentare indetta dal Tribunale di Catania per un milione 390 mila euro rilevando le quote societarie precedentemente di proprietà di Finaria la holding di Nino Pulvirenti.
La Sigi, promossa dai catanesi Fabio Pagliara (segretario generale della Federazione Atletica Leggera Italiana) e Maurizio Pellegrino (ex giocatore ed ultimo allenatore del Catania in serie A), ha lavorato al progetto per l’acquisizione del Catania da 7 mesi concludendo oggi il complicato iter.

Adesso per la Sigi si apre un periodo molto impegnativo per la ristrutturazione della società con un piano di rientro dei debiti esistenti a carico del Calcio Catania. Intanto nell’immediato c’è da provvedere all’iscrizione della società al prossimo campionato di serie C entro il 5 agosto e di conseguenza allestire la nuova squadra.
Si chiude così dopo 16 anni l’era in agrodolce di Pulvirenti che ha visto il Catania  disputare 3 campionati di Serie B con una promozione in serie A, 8 campionati di serie A e 5 campionati di serie C. Non dimentichiamo che sotto la gestione Pulvirenti il Catania ha costruito il Centro Sportivo di ” Torre del Grifo” tra i più moderni e belli d’Europa.

Giovanni Rinzivillo

Print Friendly, PDF & Email