Caritas diocesana / Quattromila euro a sostegno delle famiglie e del lavoro

0
50
don Orazio Tornabene

In occasione della Quaresima appena trascorsa, la Caritas diocesana ha ricevuto dalle comunità parrocchiali una somma pari a circa 4mila euro. Somma devoluta al fondo a sostegno del progetto “casa e lavoro”, per le famiglie in condizione di disagio. In particolare verso coloro che non possono permettersi di pagare l’affitto.
Ne dà notizia un comunicato dell’Ufficio Comunicazioni sociali della diocesi di Acireale.

Le parrocchie, quindi, hanno contribuito ad una raccolta fondi per aiutare queste famiglie, promuovendo una comunità più coesa e inclusiva. Quanto raccolto nelle settimane quaresimali è stato consegnato al vescovo mons. Antonino Raspanti.

L’impegno della Caritas diocesana nell’assistenza sociale

La raccolta della Caritas diocesana a favore dei poveri è un’iniziativa importante che mira a supportare coloro che si trovano in situazioni di bisogno nella comunità locale.

Don Tornabene
Don Orazio Tornabene

La Caritas, con il suo impegno nel campo dell’assistenza sociale e della solidarietà, svolge un ruolo fondamentale nel fornire aiuto pratico e sostegno spirituale a coloro che vivono in condizioni di difficoltà economiche, sociali o altre forme di svantaggio.

“Gli aiuti raccolti – dichiara don Orazio Tornabene, direttore Caritas diocesana –li abbiamo distribuiti in maniera mirata a chi ne ha più bisogno. Le comunità parrocchiali, oltre a ciò che svolgono quotidianamente, hanno voluto offrire, attraverso un segno di unità, un sostegno tangibile e una speranza per un futuro migliore”. 

La Caritas, inoltre, attraverso l’aiuto economico di privati ed imprese, ha costituito un fondo lavoro. Ciò al fine di favorire l’entrata nel mondo del lavoro specialmente per giovani e persone in condizioni sfavorevoli. Investire in programmi di formazione, stage e inserimenti lavorativi aiuta non solo a ridurre la disoccupazione, ma anche a stimolare la crescita economica e l’innovazione.

Partecipare a queste iniziative può essere un modo significativo per le comunità di camminare insieme. Mostrare il volto solidale della Chiesa di Acireale verso coloro che sono meno fortunati, contribuendo a costruire una società più equa.

Print Friendly, PDF & Email