Catania / Inaugurato al Policlinico il CAST, centro ad elevata tecnologia e specializzazione sanitaria

Nell’ambito del piano di  graduale dismissione dell’Azienda ospedaliera Vittorio Emanuele, è stato inaugurato al Policlinico di Catania il nuovo edificio, denominato  CAST  (Centro alte specialità e trapianti).
Esso  raffigura una delle più moderne realizzazioni  sanitarie del sud Italia e concentra,  in una unica sede, discipline ad elevata tecnologia e specializzazione sanitaria. Comprende: Clinica Chirurgica, Chirurgia Vascolare e dei Trapianti, Cardiologia con Emodinamica, Ematologia con Trapianto.
“Il complesso operatorio  – fa notare il prof. Paolo Cantaro, direttore generale  dell’Azienda Policlinico – è dotato anche di un robot chirurgico  di ultima generazione: una sofisticatissima, preziosa apparecchiatura nel rendere multimediali tutte le sale operatorie, sia dal punto di vista didattico che scientifico-divulgativo.”

Il robot

Nell’ambito cardiovascolare  saranno operativi una terapia intensiva di rianimazione e spazi accorpati di degenza e di attività specialistiche, forniti
di strumentari moderni,  tra cui un complesso chirurgico collegato per favorire il lavoro di èquipe plurispecialistica per il trattamento delle patologie cardiovascolari  e nella chirurgia dei trapianti,  proiettata nella cerchia delle patologie del cuore, rene, pancreas, fegato e midollo,  servizi di supporto come Radiodiagnostica, Rianimazione e Terapia intensiva post-chirurgica,  Laboratori di Oncoematologia e di Crioconservazione. “Tutto ciò – dice il prof. Francesco  Basile, Magnifico Rettore dell’Università degli  Studi di Catania, che dirigerà la Clinica Chirurgica – da garanzie al paziente nel percorso della sua cura,  con benefici in termini di conforto e sicurezza.”
Alla presentazione del nuovo Polo hanno partecipato Massimo Inguscio, presidente del C. N. R. (Consiglio nazionale delle ricerche); Walter Ricciardi, presidente Istituto Superiore della Sanità; Enzo Bianco, sindaco della città metropolita di Catania; Ruggero Razza, assessore regionale della Salute; Nello Musumeci, presidente della Regione siciliana, oltre a  un gran numero di  personale sanitario

Salvatore Cifalinò

Print Friendly, PDF & Email