Calcio Catania / La capolista se ne va! + 14 punti dalla seconda

La capolista se ne va! + 14 punti dalla seconda questo il verdetto dopo il match contro il Licata. Terza giornata del girone di ritorno del campionato di Serie D per il Catania di Ross Pelligra. I rossazzurri, reduci dalla vittoria di Locri sul San Luca cercano la quarta vittoria di fila per continuare la marcia verso la promozione in Serie C. 48 punti per i rossazzurri, frutto di 15 vittorie, 3 pareggi e una sconfitta, con un vantaggio di 12 punti sul Lamezia Terme.

Al “Massimino” la formazione licatese arriva al confronto sul suolo etneo proveniente dal successo interno sulla Vibonese: tre punti pesanti che hanno proiettato i gialloblu al quarto posto del Girone I, a due lunghezze dal Locri terzo e quattro dalla seconda piazza.

Le formazioni in campo

Per l’undici iniziale Ferraro si affida a quello visto al “Macrì” di Locri con il San Luca: Bethers fra i pali; Rapisarda e Castellini esterni, Somma e Lorenzini coppia centrale; mediana a tre con Rizzo, Lodi e Vitale; tridente offensivo composto da Chiarella, Sarao e De Luca.

Per il Licata disegnato da Giusepe Romano un 3-5-2 con Valenti tra i pali, Vitolo, Calaio’, Orlando in difesa. Centrocampo composto da Cusati, Mudasiru, Rotulo, Frisenna e Pino. Attacco affidato a Minacori e Saito.
Primo tempo: doppio Catania e gol per il Licata
Passano appena 4 minuti dall’inizio della gara e Sarao. sugli sviluppi di un calcio d’angolo, colpisce di testa ed insacca per il momento vantaggio dei rossazzurri.
Ottavo minuto e sono già due i gol per il Catania, sempre su calcio d’angolo, stavolta a colpire di testa è Vitale che trafigge di testa il povero Valenti.
Castellini ci prova dalla distanza poco dopo, di poco a lato.
Al minuto 21 ci prova Rizzo dalla lunga distanza anche stavolta fuori di poco.
Grande calcio al ’25 Vitale recupera un pallone delizioso e serve de Luca che si incunea e crossa per l’occorrente Chiarella, il tiro e’ di poco alto sulla traversa.
Al ’34 il Licata accorcia le distanze con Saito dopo un azione tambureggiante riesce a trafiggere Bethers
Catania allunga nel secondo tempo
Occorre attendere 17 minuti prima di vedere un azione degna di nota. De luca crossa per Sarao che di testa non centra la porta.
Il Catania chiude al ’33 il match con Palermo che trafigge Valenti a conclusione di una bella azione sull’out destro.
Al 37 calcio di rigore per il Catania, si incarica della battuta Giovinco,  che trafigge Valenti. Catania 4 Licata 0
La capolista se ne va! + 14 punti dalla seconda piazza occupata dal Locri.
Giovanni Rinzivillo

 

Print Friendly, PDF & Email