Coronavirus e dintorni / L’Amministrazione comunale di Aci S. Antonio propone un fiore al cimitero per tutti i defunti

Alla luce delle recenti restrizioni dettate dagli ultimi DPCM, restrizioni necessarie per contenere e contrastare la pandemia in corso, l’Amministrazione comunale di Aci Sant’Antonio lancia l’iniziativa “Un fiore per essere presenti”: al cimitero comunale, attualmente chiuso – informa una nota stampa –  verrà posto un fiore su ogni tomba, a testimoniare la vicinanza dei santantonesi ai defunti presso i quali al momento non è possibile recarsi per una prece o, appunto, per deporre un fiore.
L’iniziativa, a spese degli amministratori della città, coinvolge vivai e fiorai, ai quali viene lanciato un appello: “In questi giorni durante i quali ‘distanza’ è uno degli imperativi più ripetuti per cercare di combattere e battere il virus – ha dichiarato il sindaco Santo Caruso – abbiamo pensato molto ad una delle distanze imposte più pesanti per i cittadini, cioè quella dai  propri cari che riposano al cimitero. Così abbiamo ritenuta valida l’iniziativa che, nonostante tutto, ogni tomba potesse avere un fiore. Un fiore fresco per ogni anima che riposta al cimitero di Aci Sant’Antonio, a testimoniare che, anche in questi giorni di distanze forzate, i santantonesi continuano ad essere vicini a chi non c’è più.
“Per questo lancio qui un appello agli operatori del settore del nostro territorio, ai fiorai, ai vivai: mettetevi in contatto con noi, con l’Amministrazione, fateci sapere se avete disponibilità, e in che termini.
I costi – ha concluso – saranno a carico nostro, l’amore testimoniato per i nostri cari sarà di tutta Aci Sant’Antonio”.

Print Friendly, PDF & Email