Cultura / “Vita immaginaria”, tema del Salone del Libro di Torino 2024

0
63
pubblico al Salone del Libro di Torino

Dal 9 al 13 maggio 2024, a Torino il consueto appuntamento con il Salone internazionale del Libro, tra i più grandi eventi internazionali dedicati all’editoria e al mondo della lettura.

Il Salone, dopo il successo dell’edizione precedente, torna al Lingotto fiere, sotto una nuova direzione, quella di Annalena Benini, giornalista de Il Foglio. Benini succede a Nicola Lagioia, con cinque giorni per tracciare parole nuove, sguardi sul mondo e, soprattutto, vite immaginarie, con autori e autrici italiani e internazionali, case editrici e lettrici e lettori di ogni età.

“Vita immaginaria” il tema della 36^ edizione

Il tema della XXXVI edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino è “Vita immaginaria”. Essa, come scrive Natalia Ginzburg, muove la vita creativa, e a volte anticipa e indovina le vicende della vita reale. A proposito del tema, Annalena Benini, direttrice editoriale del Salone Internazionale del Libro dice: “Riguarda quindi anche l’attesa di un futuro che possiamo costruire attraverso la letteratura, il cinema, l’arte, le parole scritte e le voci alle quali dedichiamo la nostra speciale attenzione. Anche la nostra segreta devozione e le nostre speranze. Questo Salone è allora l’omaggio alla vita immaginaria, in tutte le sue forme. Al suo modo creativo, malinconico, fiducioso e sempre nuovo di creare altri mondi e di farli incontrare. Sperando perfino che qualcuno di essi possa diventare reale”. Salone del libro,Torino

“I libri sono il luogo d’elezione della vita immaginaria, ma per Torino rappresentano invece qualcosa di molto concreto. Così come concreto è il Salone del Libro che sta diventando sempre di più un evento internazionale, con edizioni che superano di anno in anno record di visitatori e di ospiti. Il Salone è uno dei beni più preziosi di questo territorio su cui la Regione continua a investire con convinzione. Nei giorni della manifestazione, Torino e il Piemonte diventano il cuore pulsante del panorama letterario e culturale con una vivacità di proposte e appuntamenti che non ha pari”. Così Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte e Vittoria Poggio, assessore regionale alla Cultura.

 La Regione Liguria ospite al Salone del Libro di Torino

“La Regione Liguria – ha commentato Giovanni Toti, presidente e assessore alla Cultura – sarà per la prima volta ospite al Salone del Libro di Torino, in occasione della XXXVI edizione di questa straordinaria manifestazione, fondamentale nel panorama culturale nazionale. La Liguria sarà presente con uno stand iconico, pronto a stupire i visitatori e racconterà i propri punti di riferimento letterari. Cioè i grandi poeti, da Montale a Sbarbaro, Calvino con la sua prosa impareggiabile. Ma anche i grandi nomi del cantautorato capaci di raccontare storie ed emozioni con musica e parole, come Paoli e De André. A Torino sveleremo tutte le novità relative alle politiche culturali e editoriali della Regione Liguria. E coinvolgeremo, oltre a tutti gli editori liguri, anche i produttori della nostra terra per far conoscere le eccellenze del nostro territorio”.

Sul territorio nazionale si diffondono eventi e manifestazioni, legati al Salone del Libro, che, indiscutibilmente, conducono al cuore della manifestazione di maggio. Riuscendo a tenere unite le fila della comunità del mondo dell’editoria, dalle lettrici, ad editori, librai, scuole, scrittori.

Chi fa il Salone internazionale del Libro di Torino

Il Salone Internazionale del Libro di Torino è un progetto di Associazione Torino, la Città del Libro, Fondazione Circolo dei lettori e Fondazione per la Cultura Torino, con il sostegno di Regione Piemonte, Città di Torino, Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Consulta delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte e della Liguria, Camera di commercio di Torino, e di MAECI Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Italian Trade Agency ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, Ministero dell’Istruzione e del Merito, Ministero della Cultura, Centro per il libro e la lettura, Fondazione con il Sud, Fondazione Sicilia. Main Partner, per il diciottesimo anno consecutivo, Intesa Sanpaolo e Main Media Partner Rai.
Il marchio Salone Internazionale del Libro di Torino è tutelato dalla Soprintendenza Archivistica e Bibliografica del Piemonte e Valle d’Aosta – MiBACT.

 

Giulia Bella

Print Friendly, PDF & Email