“Di null’altro mai ci glorieremo se non della Croce di Gesù Cristo”

Mercoledì 14 settembre, l’Arciconfraternita del SS.Crocifisso in San Pietro di Acireale, come ogni anno, ha solennizzato la festa della Esaltazione della Santa Croce.

Quest’anno la novità è stata la presenza graditissima dell’arcivescovo mons. Pio Vigo, che ha presieduto la celebrazione eucaristica nella Basilica dei Santi Apostoli Pietro e Paolo.

Nell’occasione sono intervenute numerose confraternite, provenienti da altri comuni della diocesi e da Catania. I confrati, dopo essersi radunati presso la chiesa di San Domenico, al termine della preghiera del Santo Rosario, guidata da don Vincenzo Lanzafame, hanno raggiunto in corteo la piazza del Duomo.

L’amministratore della Basilica, don  Gugliemo Giombanco, al principio della Santa Messa ha ringraziato mons. Vigo per avere voluto accettare l’invito di presiedere l’Eucaristia, quasi alla fine del suo mandato episcopale (a giorni avverrà il passaggio delle consegne con il vescovo eletto, ndr); ha altresì sottolineato come la sua continuerà ad essere, comunque, una presenza preziosa nella nostra comunità diocesana.

Mons. Vigo nella sua omelia ha, quindi, ricordato il valore e l’essenza dell’amore di Cristo Gesù, che nell’albero della Croce ha stabilito la salvezza dell’uomo, perché donde sorgeva la morte di là risorgesse la vita.

Al termine della funzione, nel corso della quale i membri dell’Arciconfraternita dal SS.Crocifisso in S.Pietro hanno rinnovato l’impegno di proseguire il loro cammino di perfezione cristiana, il Rettore ha voluto omaggiare con un dono ricordo il vescovo, don Giombanco, il diacono Sebastiano Genco ed i rappresentanti delle altre confraternite intervenute.

A seguire, un breve ma intenso momento di preghiera presso l’altare della cappella di Gesù e Maria, dove è conservata la venerata statua settecentesca del Cristo Morto, ed il consueto incontro conviviale di fraternità nella cappella del Divino Amore.