Diocesi / Le reliquie di Santa Venera a Linguaglossa. Calorosa l’accoglienza delle parrocchie

Deputazione e Circolo S.Venera insieme a don Stagnitta (3° da sx), don Barbarino (4° da sx) e don Blanco (7° da sx)

Nella giornata di domenica 10 novembre le reliquie di Santa Venera, patrona di Acireale, sono state portate a Linguaglossa. Nell’ambito del programma dei festeggiamenti novembrini in onore della Santa, è stato previsto questo eccezionale evento nel paese pedemontano della diocesi di Acireale visto che la locale amministrazione, in occasione della festa del prossimo 14 novembre, offrirà l’olio per la lampada che arde tutto l’anno nella Cappella dedicata alla Santa Patrona nella Cattedrale di Acireale.

L’arrivo della processione con lo scrigno nella chiesa Madre di Linguaglossa

Il prezioso scrigno reliquiario, accompagnato dai componenti della Deputazione della Reale Cappella di Santa Venera e da alcuni soci del Circolo “Santa Venera” di Acireale, è giunto alle ore 10,45 circa nella chiesa dei Santi Antonio e Vito, dove è stata celebrata l’Eucaristia dal parroco, don Salvatore Blanco, il quale nella sua omelia ha evidenziato il tema della risurrezione e della testimonianza dei martiri nella risurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo. Lo scrigno è stato successivamente condotto in processione presso la chiesa Madre “S.Maria delle Grazie”, ove le reliquie sono state esposte per tutto il pomeriggio alla venerazione dei fedeli. Erano presenti anche l’ arciprete-parroco, don Orazio Barbarino, e il vicerettore del seminario di Acireale, il linguaglossese padre Raffaele Stagnitta. Alle 18,30 è stata celebrata nella stessa chiesa Madre una S.Messa solenne alla presenza delle autorità civili e militari di Linguaglossa.

La Deputazione della Reale Cappella insieme al Cappellano, don Mario Fresta, ringraziano tutta la comunità linguaglossese per la calorosa accoglienza che le parrocchie cittadine (SS.Antonio e Vito, S.Maria delle Grazie e S.Francesco di Paola) hanno dimostrato nei confronti di questa iniziativa, che hanno sposato con encomiabile entusiasmo e partecipazione.

Guido Leonardi