Giardini Naxos / “Emergence festival”, Danilo Bucchi trasformerà il molo di cemento in opera d’arte

Sono iniziati i lavori per l’opera monumentale di Arte Pubblica che l’artista Danilo Bucchi realizzerà al porto di Giardini Naxos, in provincia di Messina per la nona edizione di Emergence Festival, il Festival internazionale di Interventi urbani con il patrocinio del Comune di Giardini Naxos.

Danilo Bucchi (secondo da sin.) con Stagnitta e studenti dell’Accademia delle Belle Arti

Il progetto dell’associazione culturale Emergence, guidata da Giuseppe Stagnitta – si legge in una nota stampa – vede quest’anno la collaborazione dell’Accademia delle Belle Arti di Catania che ha già fatto sentire il proprio sostegno inviando quattro studenti di pittura che collaboreranno con l’artista romano.
Il progetto vuole trasformare l’Eco Mostro, molo che deturpa l’ambiente estetico della bellissima baia, in un vero e proprio Monumento del XXI secolo, attraverso un fare contemporaneo basato sull’idea del riciclo, in questo caso di una struttura pubblica che continuerà ad essere utilizzata come molo di approdo per le barche, facendolo rivivere come opera d’arte. Monumento che diventerà un simbolo rappresentativo della famosa cittadina turistica siciliana, comunicando un messaggio identitario di apertura verso i popoli del mediterraneo e del mondo intero.
Danilo Bucchi interagirà con l’opera già esistente realizzata da Boris Hoppek nel 2017 durante il G7 di Taormina, il suo “Negritos” che rappresenta uno schiavo di colore. L’intervento di Bucchi ha l’ambizione di creare un racconto narrativo, attraverso i suoi personaggi rappresentativi del suo lavoro segnico che tenteranno di salvare il “Negritos” in mare.