Divulgazione naturalistica / La “Casa delle farfalle” approda a Ragusa

0
80
farfalla

Sarà ancora una volta un viaggio emozionante tra mille colori e un’atmosfera magica. Quella che sa regalare la “Casa delle Farfalle che per la prima volta approda nella città di Ragusa, al Centro Commerciale Culturale (in via Matteotti). Qui – informa una nota stampa – sarà attiva dal 14 febbraio, in occasione di San Valentino e fino al 16 giugno 2024.
Come avvenuto per le precedenti edizioni e in varie città siciliane, da Siracusa a Palermo, a Marsala, la “Casa delle Farfalle”, affascinante progetto di divulgazione naturalistica, “porta” in anticipo la primavera e farà vivere anche nel capoluogo ibleo un’esperienza indimenticabile ai visitatori di tutte le età, promettendo di portare colore e magia nella vita quotidiana della città.

Al Comune di Ragusa è avvenuta la conferenza stampa di presentazione. Il sindaco di Ragusa, Peppe Cassì, ha accolto con entusiasmo l’arrivo di questo evento nel cuore del centro storico di Ragusa: “È un format ormai collaudato che ha riscosso grande successo ovunque, e siamo lieti di poterlo ospitare anche a Ragusa, in uno dei posti simbolo della nostra città. La Casa delle Farfalle sarà un’occasione per richiamare tanta gente, tanti ragazzi, tanti bambini, organizzando incontri con le scuole per permettere a tutti di godere di questo spettacolo”.

La presentazione al comune di Ragusa

La “Casa delle Farfalle” è una serra tropicale unica nel suo genere, un giardino d’inverno che offre un’esperienza immersiva nella bellezza della natura. I visitatori potranno ammirare centinaia di farfalle colorate, che volano, provenienti da tutto il mondo, alcune delle quali rare e particolari. La struttura non solo offre uno spettacolo affascinante per il pubblico, ma è anche un’opportunità didattica per gli studenti. Così possono apprendere in modo interattivo e divertente la biologia e il ciclo di vita delle farfalle.

Enzo Scarso, l’organizzatore della Casa delle Farfalle, ha spiegato l’importanza di questo progetto. “La Casa delle Farfalle piace perché fa ritornare tutti i bambini. È un modo unico per vivere da vicino una realtà che purtroppo non è più comune oggi. All’interno della serra, i bambini e gli adulti avranno la possibilità di vedere decine e decine di farfalle tropicali, una vera meraviglia.

Si dovrebbe girare tutto il mondo per poter vedere tutte le specie che invece sono qui presenti e che volano divertendo e affascinando tutti. Siamo felici della nostra presenza a Ragusa, perché per questa città è la prima volta, e ringrazio l’Amministrazione Cassì per aver creduto nel progetto. E poi perché è in qualche modo un ritorno in provincia di Ragusa, da dove è partito tutto con la prima edizione che si è svolta a Modica”.

L’assessore comunale ai Centri Storici, Giovanni Gurrieri, ha sottolineato l’importanza di valorizzare il centro storico di Ragusa attraverso eventi culturali come la Casa delle Farfalle. “Ripartire dal centro storico – ha affermato – è essenziale. Questa iniziativa contribuirà a far conoscere e apprezzare le bellezze di Ragusa superiore valorizzando anche iniziative private e pubbliche, lungo un percorso di fruizione maggiore”.farfalla

Anche l’assessore comunale alla Pubblica Istruzione, Catia Pasta, ha espresso il suo entusiasmo riguardo all’evento. “Pensiamo che questa iniziativa nel centro storico darà la possibilità di vivere insieme alle famiglie e alle scolaresche un’esperienza unica, che rimarrà nella memoria dei bambini e dei genitori”.

Le prenotazioni per gruppi turistici e scolaresche sono già aperte, e ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web www.lacasadellefarfalle.com
L’organizzazione si è già dimostrata soddisfatta delle prime prenotazioni delle scuole, testimoniando l’interesse crescente della città di Ragusa per questo straordinario evento.

Le prenotazioni scuole si effettuano anche attraverso il contatto telefonico dedicato che risponde al numero 392-7691183. La “Casa delle Farfalle” a Ragusa si propone quindi come un’opportunità unica per avvicinarsi alla natura, immergersi nella bellezza delle farfalle e creare un movimento culturale nel centro storico, contribuendo così a ridare vita e valore a questa parte della città. Contemporaneamente la “Casa delle Farfalle” tornerà anche a Palermo e nei prossimi giorni saranno illustrati i dettagli.

Print Friendly, PDF & Email