Acireale / Emergenza rifiuti: lunedì 18 parte il potenziamento “immediato” della raccolta differenziata

Continua l’emergenza rifiuti ad Acireale, dove non è ancora possibile garantire il regolare 13680708_10209457533145879_6973915186588125675_nsvuotamento dei cassonetti e la raccolta porta a porta in tutto il territorio comunale. Acireale – si legge nella nota stampa del comune acese – ha solo un turno al giorno di conferimento e non è possibile riuscire a recuperare tutti i ritardi e disservizi, compreso il servizio di spazzamento. In attesa della riapertura delle discariche di Bellolampo e Siculiana, il presidente della Regione ha disposto il “Piano straordinario di emergenza per il conferimento dei rifiuti urbani e azioni immediate per l’avvio della raccolta differenziata nel territorio regionale”. Nel piano oltre al contingentamento dei rifiuti urbano conferiti negli impianti attivi è disposta l’attività straordinaria per l’incremento delle percentuali di raccolta differenziata.

L’assessore all’Ambiente Francesco Fichera ricorda che è fatto assoluto divieto di abbandono dei rifiuti in genere sul territorio stradale, lungo le pertinenze stradali e in altre zone pubbliche del territorio comunale e di conferire sfalci di potatura del verde.

In ottemperanza alla disposizione regionale – avvisa l’amministrazione tramite la nota stampa – A PARTIRE DA LUNEDÌ 18 LUGLIO DISPONE L’AVVIO IMMEDIATO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DELLA FRAZIONE “SECCA” RICICLABILE DEL RIFIUTO URBANO, (CARTA E CARTONE, IMBALLAGGI IN PLASTICA, VETRO E ALLUMINIO) NELLA FRAZIONE DI SANTA MARIA LA STELLA, (VIA CANTAGALLO, VIA FLORIDIA E VIA CORDOVADO), dove saranno eliminati i cassonetti, E NELLE STRADE DEL CENTRO STORICO IN CUI È GIÀ VIGENTE IL SERVIZIO DI RACCOLTA PORTA A PORTA.