In memoria del “25 aprile” / Lunedì l’intitolazione dello spazio antistante via Currò e corso Umberto. Il sindaco Barbagallo: “Fatto storico per la città”

Ieri in sala giunta al Palazzo del Turismo di Acireale, il sindaco Roberto Barbagallo, ha getImagepresentato alla stampa le iniziative organizzate in occasione del 71° anniversario della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo. Erano presenti in conferenza stampa –  rende noto il comune in un comunicato stampa – l’assessore all’Urbanistica, Francesco Fichera, l’assessore alla Pubblica Istruzione, Adele D’Anna, il componente della Commissione Toponomastica, Rosario Patanè, il dirigente scolastico del liceo Archimede, Riccardo Biasco, e il deputato regionale Nicola D’Agostino. Il primo cittadino ha invitato tutta la cittadinanza a partecipare all’ intitolazione di LARGO XXV APRILE.

«La Città di Acireale celebra per la prima volta la Liberazione dell’Italia dal nazifascismo. Era importante che la città, dopo 71 anni, lasciasse a memoria delle future generazioni un segnale forte per non dimenticare l’importanza della libertà e della democrazia,- ha sottolineato Roberto Barbagallo-. Siamo andati avanti senza badare alle polemiche, abbiamo voluto gli studenti in prima linea, abbiamo invitato le autorità, abbiamo invitato l’Anpi, e speriamo vivamente sia presente, e invitiamo tutta la città a partecipare ad un momento importante per la storia della città».

«Sono eventi che non hanno bisogno di polemica, è un fatto storico per Acireale, che finalmente ha un luogo dedicato alla memoria del 25 aprile. Ne vado personalmente orgoglioso, come componente dell’Amministrazione e delegato della Commissione toponomastica, di cui ringrazio tutti i componenti e chi ancora si sta personalmente spendendo per l’organizzazione, – ha dichiarato l’assessore Fichera-. Ci saranno due momenti, un ulteriore momento commemorativo è previsto nel pomeriggio, è una giornata di grande rilevanza storica per la nostra città».

La cerimonia si terrà la mattina di lunedì 25 aprile e avrà inizio alle ore 10.00 con il raduno dei partecipanti in piazza Duomo. Il corteo, sulle note di “Va Pensiero”, si muoverà fino allo spazio antistante via Currò e corso Umberto, dove sarà eseguito il canto “Bella Ciao” prima del discorso del sindaco di Acireale. Seguirà il contributo delle scuole di Acireale. Parteciperanno gli studenti del Liceo Gulli e Pennisi, del Liceo Archimede, del Liceo Regina Elena, dell’Itis Ferraris, dell’IIS Brunelleschi e dell’I.C. Vigo Fuccio La Spina.

Successivamente saranno consegnati gli attestati di riconoscimento della Città ai familiari o ai rappresentanti dei Corpi militari di appartenenza dei valorosi concittadini che hanno partecipato alla Resistenza da partigiani, civili e militari, o come coraggiosi antifascisti.

A conclusione si procederà alla scopertura della targa e all’intitolazione ufficiale di “Largo XXV aprile 1945” al suono dell’inno di Mameli.