Lions Club acese / Il presidente del 50° Rosario Faraci traccia le linee del suo intenso programma, sabato 3 convegno sul futuro dell’informazione in Sicilia

Il Lions Club di Acireale, appartenente al distretto 108YB fondato nel 1966, è una presenza attiva, discreta e concreta nel territorio. Dal mese di luglio il prof. Rosario Faraci ne è il presidente per l’anno sociale 2015 – 2016.
Il professor Faraci è docente universitario di Economia e Gestione delle Imprese, presidente del Corso di Laurea in Economia Aziendale presso l’Università degli Studi di Catania, pubblicista.

Quali sono le attività e i progetti del club?
“Dalla fondazione ad oggi i membri del Lions sono rimasti sempre fedeli ai principi cardine del sodalizio continuando le attività secondo un ben preciso disegno etico. Nel tempo sono state sviluppate attività (service) a favore di diverse categorie sociali: giovani, anziani, soggetti bisognosi, ammalati. Con la stessa attenzione è stata svolta adeguata attività di controllo sociale promuovendo principi di buon governo e di cittadinanza attiva. Da sempre il Club, a cui aderiscono più di ottanta soci, si è sempre interessato al territorio per migliorarne la vivibilità, la mobilità, il decoro urbano. Sono state portate avanti campagne per il rilancio del centro storico e da qualche anno un massiccio programma per la salvaguardia del patrimonio termalistico che insiste negli stabilimenti di Santa Venera e S. Caterina”

Nel 2016 ricorrerà il 50° anno della fondazione del club acese. Come intendete sottolineare l’evento?
“Sono previste varie attività e progetti tra cui un tema di studio distrettuale: “La Sicilia, isola tra mito e realtà” che diventerà un contenitore di iniziative e service rivolti al territorio, un progetto terme, in linea con l’attività svolta a partire dal 2011, un progetto per la valorizzazione delle “Chiazzette”, tratto di paesaggio meraviglioso e unico della Timpa tra Acireale e S. Maria La Scala. Altre attività vedranno impegnati anche altri club Lions sui temi dell’economia, della cultura, del sociale”.

Il passaggio della campana
Il passaggio della campana

Quali le attività in favore dei giovani?
“ In accordo sia con il Distretto che con il Multidistretto Italia del Lions International, è prevista con inizio il 17 ottobre, una campagna di sensibilizzazione delle giovani generazioni sui temi dell’autoimprenditorialità e della cultura d’impresa. Ci saranno altri service legati alle emergenze sociali contemporanee: la prevenzione dei tumori a partire dai giovani, la lotta alla corruzione, la campagna di sensibilizzazione nella lotta al morbillo”.

Altre iniziative?

“Il prossimo 3 ottobre si terrà un convegno sul futuro dell’informazione in Sicilia nella sala conferenze del Credito Siciliano. Momento di riflessione imposto dalla crisi dell’editoria siciliana, dall’affermarsi di nuovi modelli di informazione attraverso il web e i social. Il convegno sarà coordinato da Nino Milazzo, già vicedirettore del Corriere della sera e socio del Lions di Acireale. Parteciperanno i giornalisti Luigi Ronsisvalle, Concetto Mannisi, Alberto Cicero, Daniele Lo Porto”.

Angela Pirronello

 

Print Friendly, PDF & Email