Modica / L’Istituto Carlo Amore inaugura la “Biblioteca dei piccini”

0
147
istituto carlo amore modica biblioteca

Una biblioteca a misura di bambino è l’iniziativa pensata dagli insegnanti del Plesso Cannizzara dell’Istituto Comprensivo “Carlo Amore” di Modica (RG). La Biblioteca dei piccini verrà inaugurata il prossimo mercoledì 20 dicembre alle ore 9.30, in occasione dell’Open Day della scuola che conta infanzia, primaria e secondaria di primo grado. All’evento sarà presente il sindaco di Modica, Maria Monisteri, l’assessore Chiara Facello, il dirigente scolastico, Giulia D’Urso, i presidenti nuovo e uscente del Consiglio d’Istituto e i rappresentanti dei genitori.

Modica / Scuola Cannizzara: esempio virtuoso di inclusione e accoglienza

Un contesto rurale, quello di Cannizzara, frazione della campagna di Modica, dislocato dal centro urbano. La scuola qui è costruita sulla base delle esigenze specifiche dei bambini, in un ambiente educativo che si sviluppa al di là delle semplici lezioni. Le classi poco numerose consentono agli insegnanti di seguire i bambini con maggiore attenzione. L’I.C. Carlo Amore, così come il Plesso Cannizzara, conta poi di scuola dell’infanzia, scuola primaria e secondaria di primo grado. Questo consente ai ragazzi di seguire spesso un percorso continuativo e lineare, crescendo all’interno di un ambiente familiare e protetto.

biblioteca dei picciniL’aria che si respira è quella di una grande famiglia, dove tutti si conoscono e all’interno della quale i ragazzi imparano a rispettarsi tra loro. Inoltre, il contesto rurale li tiene a stretto contatto con la natura, insegnando loro ad apprezzarla e a prendersene cura anche con i gesti più semplici. Tuttavia, trattandosi di un contesto così periferico, i bambini che vivono qui hanno opportunità di svago diverse rispetto a quelle cui sono abituati i bambini che invece crescono in città. Per questo motivo il corpo docente è sempre alla ricerca di nuove idee. Non solo per rispondere ai loro bisogni educativi, ma anche per proporre attività extrascolastiche alternative e stimolanti.

modica carlo amore biblioteca piccini

Modica / Gli insegnanti dell’Istituto Carlo Amore creano la “Biblioteca dei piccini”

È da questi bisogni che nasce l’idea di una Biblioteca dei piccini. Esisteva già una biblioteca per gli alunni più grandi, ma si sentiva la necessità di uno spazio riservato interamente ai più piccoli per avvicinarli alla lettura. Una stanza vuota e inutilizzata all’interno della scuola è stata il punto di partenza per un progetto virtuoso, un’opportunità ulteriore di crescita e formazione.

Un’idea nata proprio dagli insegnanti: «Ci siamo rimboccati le maniche – commenta una delle maestre coinvolte – condividendo il nostro tempo e le nostre idee, per creare uno spazio a misura di bambino. Ognuno ha dato il proprio contributo: chi si è occupato degli addobbi, chi dei libri, chi delle aree di lettura. Abbiamo lavorato in sinergia, come in una grande famiglia».

Anche i docenti di sostegno si sono spesi per creare questo spazio che possa essere uno stimolo anche per i bambini con bisogni educativi speciali. «In un mondo in cui l’interesse per la lettura va sempre più a scemare – sostiene un’insegnante – vogliamo lavorare con e per i bambini per avvicinarli e appassionarli a questo mondo. Un’attività fondamentale, soprattutto a questa età, per stimolare la fantasia, arricchire il lessico e le conoscenze. Un modo per consegnare loro delle abilità e aiutarli a trasformarle in competenze».

scuola carlo amore open day

Modica / Cannizzara: una grande famiglia all’Istituto Carlo Amore

Una realtà inclusiva quella di Cannizzara che riceve elogi anche dagli insegnanti di altre scuole proprio per l’ambiente caloroso che si è venuto a creare. Per promuovere l’iniziativa l’intero corpo docenti ha pensato di organizzare un Open Day, del quale anche la preside si è rivelata entusiasta e che vedrà la partecipazione del primo cittadino. Un evento per permettere a tutti di conoscere questa piccola realtà, che può fungere da esempio per le altre scuole del territorio.

Anche gli alunni della scuola e le loro famiglie hanno voluto dare il proprio contributo donando alla biblioteca libri e materiali utili a portare a termine il progetto. Gli studenti della scuola secondaria di primo grado (in foto sotto) hanno persino deciso, per l’occasione, di collaborare occupandosi dell’ambiente esterno. Hanno ripulito il cortile e curato le aiuole piantando ciclamini e creando un’area verde accogliente. Ma questa è solo una delle iniziative correlate alla nascita della “Biblioteca dei piccini”.

modica scuola carlo amore alunni

Modica / Non solo la “Biblioteca dei piccini” all’Istituto Carlo Amore

Sono tante altre, infatti, le idee che i docenti intendono portare avanti per il bene della scuola e dei suoi piccoli alunni. Prima fra tutte la prossima realizzazione di un’area giochi all’interno di un altro dei locali della scuola. Uno spazio per i momenti di svago dalle lezioni e pensato soprattutto per i più piccoli. Un altro esempio è sicuramente la partecipazione al progetto EcoNatale 2023, promosso dalla Città di Modica.

L’I.C. Carlo Amore vi ha preso parte con un presepe realizzato con materiali di scarto ed esposto all’ingresso della scuola stessa. Un progetto per sensibilizzare i bambini alla sostenibilità e all’importanza del riciclo per un pianeta più pulito. Insomma, un ambiente educativo sano, basato su valori e principi solidi. Un esempio di come la scuola possa effettivamente fornire i giusti strumenti in una fase delicata della crescita. Appuntamento, dunque, al 20 dicembre alle 9.30 nella scuola di Cannizzara a Modica.

Mariachiara Caccamo

Print Friendly, PDF & Email