Ordine dei commercialisti / Incontro dei professionisti acesi a sostegno della candidatura di Giorgio Sangiorgio alla presidenza provinciale

L’Ordine dei Commercialisti (Odcec) di Catania si prepara al rinnovo dei propri organi direttivi provinciali, il Consiglio dell’Ordine ed il Collegio dei Revisori. Le elezioni si svolgeranno a Catania nei giorni 3 e 4 novembre prossimi.

Il pubblico presente all'incontro dei commercialisti acesi
Il pubblico presente all’incontro dei commercialisti acesi

In vista di tale scadenza, anche i professionisti acesi, con la collaborazione dell’Adocec delle ACI (l’Associazione dei Commercialisti di Acireale), hanno tenuto un incontro venerdì 7 ottobre, nei locali della parrocchia San Paolo, per incontrare il candidato alla presidenza dell’Ordine dott. Giorgio Sangiorgio. L’incontro si è aperto con i saluti del dott. Salvatore Fernando Licciardello, presidente dell’Adocec delle Aci e con la partecipazione dei candidati e di numerosi commercialisti acesi.

“Continuità e innovazione per la professione”: questo è lo slogan con cui si presenta la lista di Giorgio Sangiorgio, che, a fronte di cinque consiglieri e due revisori uscenti, si presenta con altrettanti candidati. Tra questi sono presenti anche alcuni acesi, tra cui il dott. Fabrizio Leotta, il quale ha sottolineato nel suo intervento “l’importanza di avere in consiglio una rappresentanza che sia vicina al territorio ed ai colleghi che vi lavorano, dando voce alle specifiche esigenze e problematiche di ciascuna area territoriale della provincia di Catania”.

Il gruppo acese di supporto alla candidatura di Giorgio Sangiorgio (in prima fila al centro, con gli occhiali)
Il gruppo acese di supporto alla candidatura di Giorgio Sangiorgio (in prima fila al centro, con gli occhiali)

Tutti i candidati (19 per il consiglio dell’Ordine e 5 per il collegio dei Revisori) si sono comunque espressi univocamente sul fatto che l’Ordine, guidato da Giorgio Sangiorgio, “sarà la garanzia di un’azione trasparente nei riguardi degli iscritti e delle Istituzioni (Agenzia Entrate, Tribunale e altri Ordini) e che darà il giusto indirizzo”.

Compattezza e trasparenza sono gli obiettivi che si pone il dott. Sangiorgio, alla luce della funzione sociale sempre crescente che assolve il commercialista, mentre deontologia professionale e legalità saranno i capisaldi nell’agire del prossimo Consiglio. Con queste finalità, e per “creare un rapporto diretto” con i colleghi, ma anche “per recepire eventuali contributi di idee”, si svolgeranno i prossimi incontri, che sono previsti entro il mese di ottobre a Giarre, Paternò, Belpasso, Biancavilla e Bronte.

AD

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email