Otto per mille, una scelta consapevole

La scelta di destinare l’8xmille alla Chiesa cattolica va confermata consapevolmente tutti gli anni, “e ciò è già un valore ecclesiale, perché ogni anno il cittadino contribuente è libero di firmare e confermare nuovamente la propria fiducia verso la Chiesa cattolica”. È quanto afferma il presidente del Comitato per la promozione del sostegno economico alla Chiesa, mons. Pietro Farina, vescovo di Caserta, alla vigilia della Giornata nazionale, voluta per sensibilizzare a destinare l’8xmille alla Chiesa cattolica.
“Riconosciamo con soddisfazione che una larga parte dei contribuenti apprezza la presenza e le opere della Chiesa cattolica in Italia. Ma il consenso va riguadagnato ogni anno, con richiami alla comunità ecclesiale e con appelli a tutti i contribuenti”. La firma sulla propria dichiarazione dei redditi, che non costa nulla in più delle tasse già versate, proprio per questo rischia di divenire un gesto fatto più per abitudine che come segno della propria partecipazione attiva e consapevole alla vita e alla missione della Chiesa, in Italia e nei Paesi più poveri del mondo. “La stabilità non deve trasformarsi, perciò, in una abitudine sterile”, sottolinea ancora mons. Farina. “Il sistema non sarà mai ‘automatico’. Richiederà sempre il gesto volontario e consapevole di una firma. E con la volontà di destinare l’8xmille alla Chiesa cattolica ogni persona esprimerà anche la propria fiducia nei suoi confronti”.
Per ricordare ad ogni fedele l’importanza di questo gesto nel kit inviato a tutte le parrocchie è stato inserito un pieghevole, con informazioni sull’uso dei fondi, foto per ogni area di destinazione e completo di una sintetica guida alla firma. Non manca anche quest’anno la locandina rendiconto e le buste prestampate per agevolare la consegna delle schede Cud 8xmille da parte dei pensionati esentati dalla dichiarazione dei redditi. A tal proposito il kit conterrà anche una locandina sul concorso “i feel Cud”, legato in particolar modo ai giovani e alla Giornata mondiale della gioventù 2011 (www.ifeelcud.it). Il rendiconto e maggiori dettagli sui progetti sostenuti dai fondi derivanti dall’8xmille e affidati alla Chiesa sono disponibili tutto l’anno sul sito www.8xmille.it. Inoltre per i pensionati è attivo il numero verde 800.348.348 per avere ulteriori informazioni sulle modalità di firma sul modello Cud. Il numero è aperto al pubblico tutti i giorni feriali dalle ore 9 alle 18.

SIR

Print Friendly, PDF & Email