Pozzillo: giorno 28 giugno si svolgerà il raduno dei ministranti della Diocesi

0
56

Sarà lo splendido paesaggio del mare di Pozzillo la cornice nella quale si svolgerà il prossimo 28 giugno il raduno dei ministranti delle parrocchie della Diocesi di Acireale. Questo tradizionale appuntamento di fine anno pastorale è organizzato dall’Associazione diocesana ministranti, dal Centro Diocesano Vocazioni, dal Seminario e dalla Comunità propedeutica. È quindi un incontro dal chiaro sapore vocazionale, perché vuole essere un’occasione di riflessione, di preghiera e di condivisione sul senso cristiano della vita. L’esperienza dei giovani ministranti, infatti, con il servizio che svolgono all’altare e nelle parrocchie, si inquadra certamente nel più ampio cammino della formazione umana e cristiana e nel discernimento del progetto di Dio. Progetto di Dio, per l’appunto. Lo slogan del raduno, facendo eco al tema della Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni dello scorso 21 aprile, è “Progetta con Dio, abita il futuro”. I ministranti rifletteranno su questo tema, divisi in gruppi per fasce di età, nella prima parte del raduno, nella scuola elementare di via Sonnino. pozzilloUn amico speciale, il beato Pino Puglisi, sarà il punto di riferimento di questa catechesi iniziale. Per l’occasione sarà visitabile nei locali della parrocchia una mostra fotografica, che sta facendo il giro della Sicilia, allestita trenta anni fa dallo stesso don Pino Puglisi e che porta il titolo “Sì, ma verso dove?”. È composta dagli stessi pannelli che negli anni ’80 don Pino aveva elaborato con le suore Apostoline, con l’aggiunta di alcuni nuovi pannelli che parlano del sacerdote palermitano ucciso dalla mafia e che è stato beatificato lo scorso 25 maggio. Dopo la catechesi, partirà il lungo corteo di vesti bianche e tarcisiane, con gli stendardi di ogni gruppo che faranno bella mostra di sé, fino alla chiesa di Pozzillo e lì il Vescovo Mons. Antonino Raspanti celebrerà la messa insieme a tutti i parroci presenti. Al termine sarà consegnato lo stendardo dell’Associazione: l’anno scorso è andato alla parrocchia “S. Antonio Abate” di Aci S. Antonio; ora andrà a un gruppo che si è particolarmente distinto nell’anno trascorso che avrà l’onore di custodirlo fino al prossimo raduno e il compito di “confermare” nell’anno che verrà quanto di buono hanno finora dimostrato. La giornata si concluderà in modo festoso con i giochi di squadra e premi per tutti. 

don Alfio Privitera

Print Friendly, PDF & Email