Presepi acesi 4 / Inaugurata la quarta edizione del Presepe vivente della parrocchia Sacratissimo Cuore di Gesù

0
78

È stato inaugurato stamattina il presepe vivente organizzato dalla parrocchia Sacratissimo Cuore di Gesù di Acireale. In questa edizione, la quarta, il presepe vivente, voluto dal parroco don Orazio Greco, è stato allargato al cortile e ai locali parrocchiali in cui si svolge la catechesi, ed è stato animato dai bambini del catechismo, dai genitori e da tanti altri residenti del quartiere di Piazza Dante.

presepe-vivente-acireale-ileana-bellaph-fileminimizerDurante il percorso è stata ricostruita la quotidianità di Betlemme e al pubblico è stata offerta una degustazione di prodotti a chilometro zero come la tuma, il pepato fresco e vino, ed alcuni prodotti tipici preparati dagli abitanti del quartiere di Piazza Dante tra cui i ceci, biscotti e frittelline impastate dalle mani dei bambini vestiti da pastori per l’occasione. Il presepe vivente è stata un’occasione per questi bambini per imparare a cimentarsi nei panni del falegname, del calzolaio, del fruttivendolo, dell’artigiano di vasi, della sarta, eccetera. Hanno presieduto all’inaugurazione il vicesindaco Nando Ardita, il vice presidente del consiglio comunale Antonello D’Agostino, ed il consigliere Salvatore Seminara.

Nando Ardita, Don Orazio Greco, Antonello D'Agostino
Nando Ardita, Don Orazio Greco, Antonello D’Agostino

La scenografia è stata realizzata dai parrocchiani che hanno lavorato incessantemente da ottobre fino alla tarda nottata che precedeva l’inaugurazione. Quest’anno, oltre alla presenza di galline, conigli, un maiale ed una  capra, all’entrata troviamo una cascata, una vasca di pesci e le prime botteghe animate dai bambini, nel cortile sottostante troviamo la bottega dei formaggi, quella del fioraio e di vari lavori artigianali riprodotti dai bambini seguiti e supervisionati da genitori e catechiste, mentre alla natività troviamo due giovanissimi Giuseppe, Maria e un piccolo Gesù. Tra la scena della natività e le varie botteghe artigiane, alcuni parrocchiani preparano le frittelle ed i biscotti. Tra la folla i bambini offrono ai visitatori biscotti e frittelle ancora caldi.

dsc_0194-fileminimizerI visitatori possono anche partecipare ad una pesca; solo per oggi gli intervenuti hanno potuto acquistare i prodotti caseari e i 236 cannoli alla ricotta preparati in occasione della Sagra del formaggio e dei cannoli con la ricotta. Il presepe riaprirà lunedì 26 dalle 17 alle 19, mentre venerdì 30 sarà animato dalle 19 alle 21 dalle famiglie della Parrocchia e vi avrà luogo la Sagra dei maccheroni e della salsiccia. Il presepe sarà aperto fino a venerdì 6 gennaio: la mattina alle ore 11,30, subito dopo la celebrazione della Santa Messa, si vedrà l’arrivo dei re magi; e la sera dalle 17 alle 19 si continuerà con l’animazione del presepe vivente. Il raccolto delle vendite sarà devoluto “per sostenere le spese della costruzione del presepe – ha affermato Don Orazio – e per le famiglie in difficoltà della nostra parrocchia”.

Ileana Bella

Print Friendly, PDF & Email