Randazzo / Anche una estemporanea di pittura nel concorso letterario “Il Santuario silvestre” ideato da don Spartà

Per il secondo anno consecutivo prende il via il concorso letterario a premi dedicato al complesso religioso «Il “Santuario silvestre” di Nostra Signora di Fatima» sito all’interno del Parco polivalente dello Sciarone, a 1 Km da Randazzo (CT).
Al Premio – informa una nota stampa – si partecipa con un elaborato che dovrà mettere in risalto gli aspetti devozionali, letterari, storici, artistici e ambientali del “Santuario silvestre” di nostra Signora di Fatima.
Gli elaborati, forniti dei dati anagrafici, indirizzo e recapito telefonico del candidato, vanno inviati al prof. Antonino Grasso, Segretario del premio, all’indirizzo e-mail: mariologo@latheokos.it entro e non oltre venerdì 31 luglio 2020. Non possono partecipare al concorso gli autori che hanno già partecipato alla prima edizione del 2019. Verranno assegnati dei premi e, per gli elaborati più significativi, verrà rilasciato un Diploma di merito.
Inoltre, quelli premiati verranno inseriti stabilmente nella nuova sezione “Premi Letterari” del sito ufficiale www.fatimaparcosciaronerandazzo.it
La novità di questa seconda edizione consiste nella creazione di una nuova sezione: “Estemporanea di pittura”. I candidati devono presentarsi muniti di tutto l’occorrente per realizzare la loro opera alle ore 09 di sabato 1 agosto 2020 nello spiazzale della Cappella di Nostra Signora di Fatima.
Dopo aver fornito al segretario del Premio i loro dati anagrafici, l’indirizzo e il recapito telefonico, il Presidente della Commissione, prof. Don Santino Spartà, comunicherà ufficialmente il tema da realizzare nel dipinto. É ammessa ogni forma, grandezza e modalità di dipinto.
La consegna delle opere, che verranno conservate nel Salone del Parco, è prevista per le ore 19. Al dipinto ritenuto dalla Commissione il primo nella classifica, che rimarrà proprietà del “Santuario Silvestre”, verrà assegnato un premio di 1000 Euro.
La premiazione ufficiale, avverrà al Parco Sciarone il 14 agosto 2020 alle 12,30, nel corso della celebrazione del XX anniversario dalla sua realizzazione.
Il Premio, indetto dall’ “Associazione Culturale Spartà Santo Carmelo” è dedicato, appunto, al “Santuario”, che si trova in contrada Sciarone, all’interno del parco naturalistico che unisce bellezza e spiritualità, nell’abbraccio di una natura incontaminata e rappresenta il polmone verde della cittadina medievale.
L’idea è nata dalla volontà del prof. Don Santino Spartà, giornalista, opinionista, scrittore, con la finalità di far conoscere la peculiarità di un territorio a cui è molto affezionato. È stato proprio lui, infatti, a dotare il luogo sacro della Via Crucis e del Calvario.
Don Santino, randazzese di nascita e romano di adozione, soprannominato il “Prete dei Vip” per le sue frequentazioni nel mondo dello spettacolo, autore di 43 libri, tra saggistica, giornalismo, poesia e storia, pur vivendo a Roma da moltissimi anni, non ha mai reciso il suo legame con il paese natio.
Fondatore del suddetto Premio di cui è Presidente, come di vari altri Premi Letterari, Socio onorario del Rotary e di molti prestigiosi Circoli, egli è stato onorato, nel lungo percorso della sua attività religiosa, culturale e artistica, di innumerevoli titoli.
Il Concorso “Il Santuario silvestre” ideato a partire dello scorso 2019 rappresenta una delle tante iniziative da lui svolte nella sua città natale e costituisce un fiore all’occhiello nell’abito delle manifestazioni culturali randazzesi.

Print Friendly, PDF & Email