Randazzo / Il 15 luglio s’inaugura un “Rosario” nel parco Sciarone

Un ingente “Rosario” in pietra lavica ha arricchito il parco Sciarone di Randazzo di un ulteriore punto di raccoglimento religioso. A donarlo alla comunità don Santino Spartà, originario del luogo, che da anni vive a Roma. Il prete, giornalista e scrittore, è solito, infatti, tornare in Sicilia, nella sua Randazzo, per trascorrervi il periodo di riposo estivo.

Il parco coniuga la bellezza di un sito immerso totalmente nella natura con la tranquillità necessaria ai momenti di fede. Nel suo interno vi è la Via Crucis, anch’essa offerta in precedenza da don Spartà. Realizzata tra la vegetazione naturale, si estende per circa 300 metri con le sue stazioni in pietra lavica e conduce alla salita al Calvario. Le statue a grandezza d’uomo del Crocifisso e della Vergine Addolorata sono il punto di riferimento per i fedeli.

Il parco è un itinerario di preghiera contenente anche la Cappella di Nostra Signora di Fatima, a cui è dedicato, l’altare in pietra lavica, il Rudere delle Confessioni, la fontana e i sedili in legno. La Corona del Rosario, installata sul terreno, fornisce un’altra possibilità di concentrazione spirituale nel prezioso silenzio della natura.parco Sciarone

Un Rosario nel parco Sciarone

I grani del Rosario si presentano con 25 cm di diametro e pesano 25 kg. Ad essi si alternano cinque lastre laviche arricchite di ceramica, larghe ciascuna 90 × 90 cm e pesanti 90 kg.  La cerimonia di inaugurazione si svolgerà giovedì, 15 luglio, alle 18,30, in un pomeriggio dedito alla religiosità. Tra i vari momenti di preghiera verrà celebrata la messa in rito latino, presieduta dall’arcivescovo mons. Demetrio Gallaro, segretario della Congregazione per le Chiese orientali.

Mons. Gallaro è originario di Pozzallo ma ha svolto le sue attività pastorali e di insegnamento nel Massachusetts, nel Connecticut ed in Pennsylvania. Nel 2015 è stato nominato vescovo dell’eparchia di Piana degli Albanesi da papa Francesco. Dal febbraio 2020 svolge l’incarico di segretario della Congregazione per le Chiese orientali. L’evento sarà anche occasione di conoscenza dell’ultimo libro di Santino Spartà, dal titolo “Randazzo fra arte e storia”(La Voce dell’Jonio editrice), che sarà offerto ai presenti.

Rita Messina

Print Friendly, PDF & Email