Impresa / REIWA apre nuova sede a Dubai

0
59
REIWA-sede-soci

REIWA, azienda siciliana innovativa con sede a Vittoria, ha annunciato con orgoglio l’apertura di una nuova sede anche negli Emirati Arabi Uniti, a Dubai. L’azienda ha comunicato il nuovo inizio direttamente durante la partecipazione dal 15 al 17 novembre al WETEX. Si tratta del più grande evento mondiale dedicato alle tecnologie e alle innovazioni avanzate nel campo delle rinnovabili e della sostenibilità.

Il periodo compreso tra il 2022 e il 2023 è stato caratterizzato da notevoli successi per REIWA. L’impresa nel 2022 ha ottenuto il riconoscimento con il premio per l’Innovazione SMAU e, contemporaneamente, è stata inclusa tra le 15 startup manifatturiere più all’avanguardia d’Italia dalla redazione di eustartup.it. Nel maggio del 2023, Salvo Salerno è stato onorato con il premio Innovazione conferitogli dalla Fondazione Italia-USA. E adesso, la selezione per la partecipazione al WETEX.

Impresa/ REIWA decide di aprire una nuova sede a Dubai: La partecipazione al WETEX

La scelta dell’impresa ragusana come una delle 28 aziende italiane selezionate dall’Italian Trade Agency (ITA) per rappresentare l’Italia al WETEX di Dubai sottolinea l’importanza di questa realtà in crescita. Giuseppe Paladino, socio di REIWA e Senior Advisor, ha evidenziato l’importanza di questa espansione. Ha affermato: «Abbiamo da tempo avviato contatti con dei partner di Dubai, aprendo una sede qui per poter dialogare anche con questa parte di mondo, che si è mostrata molto interessata alle nostre tecnologie. Per noi essere qui oggi insieme ai colossi italiani di questo settore è un traguardo di grande significato, che conferma la validità e l’originalità del nostro percorso».

Impresa/ REIWA decide di aprire una nuova sede a Dubai: SandStorm

Il progetto di punta di REIWA, SandStorm, ha suscitato un crescente interesse da parte delle grandi aziende del settore. Un aspetto importante è dato dalla sua capacità di ottimizzare la pulizia dei pannelli solari dei grandi impianti fotovoltaici in modo efficiente e a secco. Ciò consente notevoli risparmi d’acqua. Questo sistema ha superato con successo la fase sperimentale con A2A e l’acquisizione da parte di Enel Green Power, consolidando la posizione dell’azienda nel panorama internazionale.

In occasione dell’evento l’impresa ha realizzato un modello in scala ridotta. Questo non solo illustra il procedimento, ma è anche completamente funzionante su superfici di piccole dimensioni. SandStorm affronta efficacemente una delle problematiche più comuni nei grandi impianti di pannelli fotovoltaici, nota come “soiling“. Si tratta di un deposito di sporcizia formato da polvere, inquinamento atmosferico e residui di uccelli che si accumula sulle celle fotovoltaiche. Tale fenomeno può portare a una diminuzione dell’efficienza degli impianti fino al 35% nel corso del tempo.

SandStorm nasce per offrire una soluzione a questa criticità, sostituendo l’operazione manuale di pulizia dei pannelli fotovoltaici. Di solito sono infatti gli operatori ad eseguire la pulizia 2-4 volte all’anno con acqua osmotizzata, mediante un processo continuo privo dell’uso di liquidi. “Per noi è un grande orgoglio poter rappresentare l’Italia – ha detto Salvo Salerno, amministratore e cofondatore insieme a Salvatore Occhipinti della società -. Oggi essere qui tra i più grandi innovatori al mondo è un momento che ci stimola a continuare la ricerca che da anni ci impegna, dotando SandStorm di nuove funzionalità, tra cui quelle legate alla manutenzione degli impianti e con possibilità predittive riguardo a guasti e usura”.

Dubai-sede-WETEX

Impresa / REIWA apre una nuova sede a Dubai: Il quadro globale

La nuova sede a Dubai rappresenta una mossa strategica per REIWA. L’azienda mira a sfruttare le condizioni climatiche favorevoli del territorio emiratino per massimizzare l’efficacia del robot SandStorm. La presenza costante di sabbia e vento richiede una pulizia frequente dei pannelli fotovoltaici (anche due volte al giorno). SandStorm potrebbe quindi essere un elemento competitivo chiave in questo contesto.
L’attuale sfida globale del Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima è quella di raggiungere il 30% di energie rinnovabili e ridurre le emissioni di gas serra del 33% entro il 2030. Le 28 aziende partecipanti al WETEX di Dubai si presentano con tecnologie e soluzioni innovative per provare il mondo dell’energia e del consumo delle risorse globali.

                                                                                       Maria Maddalena La Ferla

Print Friendly, PDF & Email