Ri-parte il cammino della Fuci acese: “Facciamo un cambiamento importante”

E’ stato inaugurato l’anno sociale della Federazione Universitaria Cattolica Italiana festa Fuci 2(FUCI) della diocesi di Acireale. Con il messaggio “Facciamo un cambiamento importante”, sulla falsa riga dell’acronimo, il neo ricostituito gruppo ha accolto alcuni studenti appena entrati nel mondo dell’Università, presentendo loro la storia della FUCI e il cammino spirituale, culturale e teologico che la Federazione tradizionalmente segue durante l’anno. Durante la serata, inoltre, è stato proiettato un video sul delitto di Aldo Moro (1978), in occasione del 35° dalla morte, e sulla figura di Paolo VI, assistente FUCI dal 1925 al 1933.
La FUCI acese  –  presente in diocesi sin dal 1896, l’anno mirabilis di Fiesole (FI) dove si svolse  il XIV congresso cattolico e dal quale nacque ufficialmente la “Federazione Universitaria Cattolica Italiana”  –  ha avuto negli ultimi anni momenti di stasi, più che altro causati dal dilemma del ricambio generazionale. Seppur con qualche difficoltà, il gruppo non si è arenato definitivamente e ha continuato la sua marcia fino ad oggi. Ora ne sono presidenti Annalisa Coltraro e Francesco Leonardi. Don Francesco Mazzoli, invece, è l’assistente spirituale del gruppo, nominato lo scorso anno dal vescovo mons. Antonino Raspanti.
Con la serata dell’inaugurazione l’intento non è stato solo quello di “aprire” l’anno sociale, ma di far conoscere anche la realtà della Federazione alle matricole, proponendo loro un cammino di formazione cristiana e di crescita culturale. Significative sono state le risonanze registrate a fine serata dai due presidenti: “La nutrita presenza di giovani studenti che ha preso parte alla festa è un segnale incoraggiante”- dice Annalisa Coltraro. Cresce sempre più la necessità, all’interno di una società assuefatta oramai dalla cultura del provvisorio e da uno stile di vita refrattaria, di avere giovani che, sull’esempio di Cristo, s’impegnino con spirito cristiano, dentro e fuori l’università.  È questo il monito che fa da sponda all’impegno della FUCI di Acireale.
 Il gruppo si riunisce ogni settimana presso la sede storica di piazza Duomo 40. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito www.acireale.fuci.net oppure la pagina Facebook del gruppo.

                                                                                                           Domenico Strano

Print Friendly, PDF & Email