Aiuto alla Chiesa che soffre / Anche Chiesa nigeriana appoggia l’iniziativa del 9 aprile: Fontana di Trevi si colorerà di rosso per ricordare i martiri cristiani

Dopo il sostegno della Chiesa pachistana, annunciato dal presidente della conferenza episcopale delPSX_20160426_122529 Pakistan, monsignor Joseph Coutts, anche quella nigeriana supporterà la Fondazione Acs (Aiuto alla Chiesa che soffre) con a capo monsignor Ndagoso, la cui diocesi è tra le più colpite dalle violenze terroristiche di Boko Haram; Ndagoso – come si legge in una nota di Acs – afferma: “I cristiani sono perseguitati oggi in molte parti del mondo ed è necessario che il loro dramma sia conosciuto. Nel nord della Nigeria i cristiani sono sistematicamente perseguitati. Tanti nostri fratelli vivono nella condizione di rifugiati, mentre altri sono stati uccisi soltanto perché cristiani”.

Il prelato loda l’iniziativa Acs sollevando la considerazione di come oggi essa “sia più necessaria di ieri, basti pensare che in Medio Oriente, culla del cristianesimo, oggi si corre il rischio di perdere i cristiani”.

L’arcivescovo di Kaduna offre il suo sostegno ad Acs con la partecipazione della Chiesa nigeriana all’evento organizzato dalla Fondazione pontificia per il 29 aprile alle ore 20 a Roma, alla fontana di Trevi, che per l’occasione si illuminerà di rosso quale icona del sangue dei martiri cristiani.

Ed ancora afferma mons. Ndagoso: “Dalla Nigeria ci uniremo a voi in preghiera per ricordare e sostenere i cristiani perseguitati nel nostro Paese e in altre parti del mondo”.

Acs, fondazione di diritto pontificio fondata nel 1947 da padre Werenfried van Straaten, è l’unica organizzazione che svolge progetti per sostenere la pastorale della Chiesa in condizioni di persecuzione o quando si trova priva di mezzi per adempiere alla sua missione. Nel 2015 ha raccolto circa 123 milioni di euro nei 21 Paesi dove ha sedi nazionali, e ha realizzato 6.209 progetti in 148 nazioni.

Acs richiama oggi – si sottolinea nella nota stampa – l’attenzione sul tormento della persecuzione cristiana, sovente ignorato. La manifestazione sarà sostenuta da Chiese di diversi Paesi in cui vi è persecuzione; si unirà (durante l’evento) anche con la preghiera chi fosse impossibilitato a essere presente.

Maria Pia Risa

Per informazioni: acs-italia.org/fontanaditrevi

Print Friendly, PDF & Email