Salone del Libro di Torino -3 / Il tedesco è la lingua dell’edizione 2024

0
46
Salone del libro Torino

La lingua di questa XXXVI edizione è il tedesco e Literatur Parade è il titolo della partecipazione del Tedesco Lingua ospite al Salone del Libro di Torino 2024. La Parade fa riferimento alla “messa in mostra” o “sfilata” della migliore produzione letteraria dei Paesi di lingua tedesca, Austria, Germania e Svizzera, organizzatori dello stand comune al Salone. La Literatur Parade ha anche un carattere festoso, che rimanda alla tradizione delle Love e Street Parade nate in Germania e in Svizzera a partire dagli Anni Novanta.

Il tedesco presente al Salone del Libro con oltre 20 autori

A Torino si conta la partecipazione di oltre 20 tra autori e autrici, a coprire tutti i generi letterari. Dalla narrativa alla letteratura per ragazzi, dalla saggistica ai graphic novel. Tra i diversi approfondimenti, ci sarà quello dedicato al centenario della morte di Franz Kafka. Vi parteciperà l’illustratore austriaco Nicolas Mahler che porterà al Salone il suo Komplett Kafka (Tutto su Kafka).

Il tedesco nell’Unione Europea conta il più alto numero di madrelingua. Sono infatti cento milioni i cittadini europei che lo parlano come prima lingua (fonte Eurostat).
L’area linguistica del tedesco copre l’Austria, l’Alto Adige/Südtirol, la Germania, il Lichtenstein, la Svizzera tedesca e alcune aree geografiche del Lussemburgo e del Belgio.Salone libro Torino 2024

La lingua tedesca diffusa anche in italia

Diversi i fattori che rendono il tedesco una lingua vincente anche in Italia. Tra di essi, certamente fattori di tipo geografico, determinati dalla vicinanza con paesi in cui la lingua è parlata. Ragioni di tipo culturale, per via del bilinguismo in Alto Adige e Südtirol, ma anche motivi politici, commerciali e culturali. Poiché la Germania, ad esempio, con oltre 168 miliardi di valore nel 2022, si è riconfermata primo partner commerciale per l’Italia (Fonte Istat). Infine, ragioni legate al turismo: il maggior numero di turisti è di lingua tedesca. La Germania è al primo posto per arrivi, Austria e Svizzera sono tra i primi dieci Paesi (Fonte Enit).

Secondo l’Istat in Italia il 60% della popolazione afferma di saper parlare una lingua straniera e il tedesco risulta essere la 4° lingua più parlata dopo inglese, francese e spagnolo. Secondo i dati forniti dalla Commissione Europea gli italiani maggiori di 15 anni d’età che parlano il tedesco sono il 5% della popolazione. Il tedesco nel sistema scolastico italiano (escluse le province di Bolzano e Trento) si studia in alcune scuole secondarie di primo e secondo grado.

Va forte il mercato del libro in Austria, Svizzera e Germania

Nel 2022 il mercato del libro austriaco ha raggiunto un fatturato di 750 milioni di euro. Nel Paese ci sono 420 case editrici e nel 2022 sono state pubblicate 8.500 novità editoriali.
Il mercato del libro in Svizzera nello stesso anno ha raggiunto un fatturato complessivo di 575 milioni di franchi svizzeri, le case editrici sono 185, con la pubblicazione nel 2022 di 4.200 novità editoriali.

In Germania il fatturato nel 2022 ha raggiunto i 9,44 miliardi di euro, sono state pubblicate 63.992 novità editoriali e le case editrici sono circa 1900.
Secondo i dati dell’AIE, in Italia il tedesco è la terza lingua per numero di traduzioni, dopo inglese e francese. Nel 2020, dal tedesco, sono 970 i titoli tradotti  in italiano. Al fine di sostenere il settore, gli istituti di cultura dei Paesi di lingua tedesca hanno da anni attivato progetti e finanziamenti.

Giulia Bella

 

Print Friendly, PDF & Email