Santa Venerina / Emozioni in musica in una sera d’estate: le poesie musicate di Gesuele Sciacca e non solo

“Emozioni in musica in una sera d’estate” è stato uno spettacolo di musica, poesia e ironia che hanno intrattenuto e divertito un qualificato pubblico accorso lo scorso 1 agosto presso emozioni in musica...1il Centro Diurno per Anziani “Arcobaleno” di Santa Venerina. Giunto al secondo anno è ora mai diventato un appuntamento tradizionale quello delle poesie musicate di Gesuele Sciacca e il suo gruppo, medico di Santa Venerina che si è fatto apprezzare per l’amore verso la musica e la poesia, facendo di queste, un unione di grandi emozioni. La serata, proposta dall’Associazione locale “Storia, Cultura e Sviluppo Territoriale” con la collaborazione del Centro Diurno per anziani “Arcobaleno”, ha visto anche la partecipazione straordinaria di Franco Pulvirenti, un “maestro” della fisarmonica che ha regalato al pubblico tanta ironia con le sue irriverenti versioni dei classici popolari siciliani come “Vitti na crozza”, e del chitarrista Vito Noto, che ha eseguito in maniera encomiabile i grandi classici della musica napoletana, “una musica che va sussurrata, perché arrivi nell’animo”, come ha avuto modo di rammentare lo stesso musicista. Mentre Teresa Maccarrone, Anna Maria Patanè e Franco Cannata hanno letto alcune brevi riflessioni. Emozioni in musica in una sera d’estate è stato, insomma, un festival della musica e dell’ allegria, un tocca sana per l’anima. Grande commozione alle prime battute quando, dal palco e dal pubblico, si è elevato un applauso per  ricordare la figura del brigadiere dei carabinieri Filippo Maugeri, scomparso prematuramente di recente.  La proposta di Gesuele Sciacca, bisogna dirlo, è sì musicale ma anche culturale. I versi dei grandi poeti Leopardi, Pascoli, Ungheretti, Montale, fino ad arrivare alla più contemporanea Alda Merini, emozioni in musica...3musicati e raccontati, interpretano bene l’avvertimento dello scrittore Giovannino Guareschi, il quale amava dire che ”la poesia va ascoltata e non capita”. Durante la serata sono intervenuti, tra l’altro, il prof. Giovanni Vecchio e i presidenti delle rispettive associazioni Domenico Strano e Nino Russo.

D.S.