Sport / Settimana trionfale per la scherma azzurra

0
80
settimana trionfale scherma azzurra

Settimana trionfale per la scherma azzurra, tra alti valori mostrati sul campo e medaglie, l’ultima chiusasi con lo scorso finesettimana. Molti gli appuntamenti importanti tanto per i giovani quanto per i big. Se non ci si stupisce che i nostri grandi campioni azzurri facciano parlare di sé in tutto il mondo, stupisce invece come a soli 18 anni si possa esprimere la più alta forma di nobiltà alla base dello sport.

Settimana trionfale della scherma azzurra

Parliamo della giovane Mariaclotilde Adosini, bergamasca classe 2005 che, durante la Coppa del Mondo Under 20 di spada femminile svoltasi a Beauvais, ha scelto clamorosamente di ripetere, nonostante avesse già vinto secondo il regolamento, l’ultimo minuto di gara. A motivarla, un evidente errore arbitrale che, sul punteggio di 13-12 per la transalpina, aveva assegnato due stoccate al posto di una alla nostra atleta. Ma la giovane azzurra, dopo una discussione con il direttore di gara, ha deciso invece di tornare in pedana. Ha poi perso, vedendo peraltro sfumare la possibilità di passare al turno successivo. Inutile aggiungere come il suo gesto sia stato da straordinario esempio per tutti: si può vincere anche perdendo, come dimostrato dalla standing-ovation del pubblico francese, perché la gloria immeritata sfuma immediatamente; la nobiltà di un simile gesto di lealtà resta per sempre.

Settimana trionfale della scherma azzurra

«La notizia mi ha colto di sorpresa – ha affermato la giovane atleta – e per un attimo tanti pensieri hanno affollato la mia testa. Ma ciò che per me…

CONTINUA A LEGGERE l’articolo di Mario Agostino su cittànuova.it

Print Friendly, PDF & Email