Solidarietà / L’associazione Ekta porta speranza nella regione indiana del Jharkhand

Un ponte di concreta e urgente solidarietà tra il volontariato catanese ed il cuore dell’India: prima la realizzazione del dispensario pediatrico nel cuore dell’India, nella località di Simbdega, regione del Jharkhand, poi l’allestimento di un generatore elettrico, di strumenti di prima necessità e, dallo scorso marzo, di un’ambulanza attrezzata, vera e propria “clinica mobile” per raggiungere i villaggi rurali internati della foresta.

E’ una storia vera di solidarietà e coraggio, quella del progetto sognato e pianificato dall’associazione EKTA, aderente alla rete del Centro di Servizio per il Volontariato Etneo. Dopo l’ultimazione della costruzione dell’ospedale, il Saint Alphonsa Primary Health Centre, affidato alla responsabilità della gestione del Vescovo della Diocesi di Simdega, Vincent Barwa, e della Congregation Franciscan Clarint, il lavoro dell’associazione ha consentito di avviare una vera e propria oasi di salute destinata a molte persone in stato di assoluta necessità e indigenza, per lo più giovanissime, altrimenti destinate all’abbandono alle loro sofferenze in aree rurali dove rischiano altrimenti di mancare del tutto cure, vaccini, assistenza e viveri.

L’Associazione EKTA, presieduta da Mauro Guarino, nata nell’ottobre del 2010 e con sede a Mascalucia, deve il suo nome al termine che in linguaggio indi esprime “unione”, fedele alla vocazione di scambio regionale e internazionale per la sua missione di volontariato: fin dalla nascita, si prefigge di finalizzare il proprio impegno sociale, culturale, civile a favore dei più svantaggiati, con particolare attenzione ai bambini e alle donne, perseguendo obiettivi di sensibilizzazione su temi quali la solidarietà tra i popoli e il valore del dono soprattutto nei confronti delle fasce sociali in formazione, quali quelle di alunni e studenti. Non a caso, è impegnata a livello nazionale in progetti di educazione e prevenzione inerenti i rapporti tra alcolismo, nuove droghe e giovani, al fine di informare e formare i giovani di scuole medie inferiori e superiori.

Guido Leonardi

Tweet 20