Teatro Massimo Bellini / Durante il concerto per Sant’Agata, consegnato al vescovo Renna il “Premio Maina”

0
109
consegna premio Maina a monsignor Renna

Sono entrati ufficialmente nel vivo i lavori, per l’anno 2024, della “Fondazione Sant’Agathae”, presieduta da Rosario Scandurra, soprattutto in questi giorni, per le festività in onore di Sant’Agata.

Primo impegno ufficiale, il “Premio Luigi Maina” – illustra una nota stampa – conferito quest’anno a Mons. Luigi Renna, Arcivescovo di Catania, con la seguente motivazione: “Per l’impegno profuso per il contrasto alla povertà educativa, molto presente nelle periferie della città. La sua voce è forte, richiama con fermezza le istituzioni e la società civile ad un impegno coeso e duraturo”.

concerto per sant'Agata
Per il concerto per sant’Agata è stata eseguita la composizione del maestro Emanuele Casale “Le ragioni degli angeli

La consegna del premio, si è svolta giovedì 1 febbraio 2024, in occasione del concerto in onore di S. Agata, al Teatro Massimo Bellini, che ha fatto registrare, ancora una volta il “sold out”. Per rendere omaggio alla Santa Patrona, il Teatro Massimo Bellini, grazie allo straordinario impegno del sovrintendente Giovanni Cultrera, ha commissionato un lavoro musicale inedito, per celebrarne le virtù.

Protagonista della serata “Le ragioni degli angeli”, scena musicale per recitante, orchestra e coro, concepita dal compositore etneo Emanuele Casale. Il “cunto” è stato affidato al drammaturgo e attore Gaspare Balsamo, autore e voce recitante. Non sono mancati applausi a scena aperta.

A fine concerto, sul palco, un momento topico dell’evento, con il ricordo del grande ufficiale Luigi Maina, cerimoniere emerito del Comune di Catania. Per l’occasione, la “Fondazione Sant’Agathae” ha conferito il “Premio Luigi Maina”, a mons. Luigi Renna.

Consegna il Premio maina all'arcivescovo Renna
Durante il concerto per sant’Agata il sindaco Trantino consegna il Premio Maina all’arcivescovo Luigi Renna

 

E’ stato il sindaco di Catania Enrico Trantino, a consegnare il premio all’Arcivescovo.
In presenza, sul palco, oltre a Scandurra, il presidente della giuria Giovanni Saguto e l’erede di Maina, Marina Arcidiacono. Il premio consegnato all’Arcivescovo, consiste in una “Tavoletta”, realizzata in esclusiva per la Fondazione, dal maestro orafo Ugo Longobardo.
La “tavoletta”, con epigrafe “mentem sanctam spontaneam, honorem Deo et patriae liberationem”, è simile a quella tenuta dalla mano sinistra, dal Sacro Busto Reliquario della Patrona di Catania “Sant’Agata”. Il Presidente Scandurra, invece, ha consegnato al sindaco, una medaglia, con al centro incastonato un Cammeo, raffigurante Sant’Agata.
Ruggero Sardo ha coordinato brillantemente i vari momenti.

 

Print Friendly, PDF & Email