Tempo di Carnevale – 7 / La parata di carri allegorici e infiorati chiude domani ad Acireale la festa più pazza dell’anno

Il Carnevale 2020 di Acireale è in piena vitalità: le manifestazioni in programma si susseguono alla presenza di visitatori provenienti da tutta la Sicilia, e da oltre Stretto, parecchi da Reggio Calabria: un meritato trionfo, di questa edizione, data la bellezza dei carri allegorico- grotteschi, le serate in Piazza Duomo con le luci colorate, che mettono in evidenza sia la singolarità artistica delle due basiliche – la Cattedrale e San Pietro e Paolo – sia la magnificenza del Palazzo di Città con la sua barocca architettura.

Foto Consoli

La notte di ieri, domenica, con Agatino Romero, la Piazza Duomo si è trasformata in un grande salone, dove i giovani si  sono scatenati in balli , fischi, giochi, accompagnati da simpatiche immagini sullo schermo del palco e aloni di fumi colorati volteggiavano allegramente nell’aria notturna.
I costumi da principi e principesse, pirati e mille altri personaggi esaltano la gioia e dolcezza dei bambini; originali, gli adulti, travisati da  maschere e parrucche straordinarie che creano spassosi equivoci.
L’ atmosfera di sfrenata allegria coinvolge i visitatori portandoli  quasi  fuori dal tempo, il sorriso rischiara i volti e le barzellette e le battute mordaci volano da una bocca all’altra.
I carristi danno prova della loro bravura nelle stupende maschere, nella gentilezza dei fiori e nella dinamicità dei carri, che si “aprono” in Piazza Duomo e si animano lungo il tragitto, per trasmettere messaggi, o ironizzare sugli ultimi avvenimenti sottolineati dalle cronache.
Le iniziative di associazioni e di vari enti sono curate con grande attenzione, sicché è piacevole seguirle.
I giorni del Carnevale sono trascorsi veloci e già siamo alla vigilia, desiderosi di chiudere in bellezza domani con la parata finale e il rogo di Re Carnevale.

                                                   Anna Bella