Timpaviva, per la salvaguardia e valorizzazione delle “Chiazzette”

E’ andata in scena la quarta edizione di Timpaviva, manifestazione d’arte e cultura svolta, come da tradizione, nell’incantevole scenario delle “chiazzette” di Acireale. Kermesse preceduta e ostacolata da polemiche sull’impatto ambientale della stessa, ma che hanno solo scalfito un’organizzazione impeccabile e coadiuvata da diverse associazioni ambientaliste e culturali che insistono nel territorio.

Il successo è stato suggellato da migliaia di visitatori che hanno apprezzato e partecipato alle molteplici iniziative volte a colorare ed animare la tre giorni acese aperta dall’incontro “La salvaguardia e la valorizzazione delle riserve naturali”, organizzato dall’associazione Nuova Galatea.

Alla conferenza sono intervenuti il dott. Luigi Piccinini (dir. Azienda Foreste dip.Catania), il dott.Michele Gerbino (esperto in tecnologie e pianificazione per il territori e l’ambiente – volontario ass. Nuova Galatea), il dott. Fabio Cilea (Resp. Lipu della  Riserva Saline di Priolo) ed il dott. Danilo Selvaggi (Resp.nazionale relazioni istituzionali Lipu – BirdLife Italia).

La discussione si è incentrata sulla salvaguardia della biodiversità nella Riserva Naturale Orientata la “Timpa” di Acireale, parlando anche della gestione di riserve particolari come le Saline di Priolo e sull’importanza che ha il coinvolgimento della gente nella protezione delle aree protette. L’introduzione è stata affidata al dott. Alessandro Coco (presidente dell’ass. Nuova Galatea).

Alla fine della conferenza abbiamo raccolto alcune dichiarazioni degli intervenuti: “Per gestire un patrimonio come quello della “Timpa” di Acireale – dice il dott.Piccinini – occorre che tutti remino nella stessa direzione”; segue poi il dott.Gerbino affermando che “la biodiversità rappresenta le differenze fra tutti gli esseri viventi, quindi è fondamentale la salvaguardia anche in rapporto alla qualità della vita”. “La realtà delle saline di Priolo – dichiara il dott. Cilea – deve far riflettere; la volontà vince sempre sugli abusi dell’uomo.” Infine il dott. Selvaggi puntualizza come “la fruizione e la valorizzazione delle aree protette come la “Timpa” di Acireale, sono sfide ardue ma necessarie per la loro sopravvivenza.”

Dario Liotta

Print Friendly, PDF & Email