Vangelo domenica 21 gennaio / Seguire Gesù con fiducia perchè il suo amore è grande

0
101
apostoli lasciano le reti per seguire Gesù

Canto al Vangelo domenica 21 gennaio ( Mc 1,15 )

Alleluia, alleluia.Il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete al Vangelo. Alleluia

Vangelo domenica 21 gennaio ( Mc 1,14 – 20 )

Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo».
Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Gesù disse loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini». E subito lasciarono le reti e lo seguirono.
Andando un poco oltre, vide Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni suo fratello, mentre anch’essi nella barca riparavano le reti. E subito li chiamò. Ed essi lasciarono il loro padre Zebedèo nella barca con i garzoni e andarono dietro a lui. Parola del Signore

Riflessione sul vangelo di domenica 21 gennaio

La Liturgia di questa Domenica, presenta il brano del vangelo di Marco, nel racconto di Gesù che chiama alla sua sequela i primi discepoli.
Il brano si apre con l’immagine di Gesù che percorrendo la Galilea, predicava il Vangelo dicendo: “Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo”. Gesù inizia il suo ministero pubblico annunciando la Buona Novella del Vangelo, esortando alla conversione e a credere al Vangelo di Dio.vangelo domenica 21 gennaio

Il tempo è compiuto e il  regno di Dio è vicino, è arrivata cioè nel mondo la salvezza di Dio perché Dio si è incarnato nel seno della Vergine Maria e si è fatto uomo per camminare lungo la storia di ogni uomo, amandolo con amore misericordioso.

Dio dona la sua salvezza ad ogni persona, ma l’amore per sua caratteristica è libero, non costringe nessuno a riamare. Ogni persona è chiamata ad accogliere liberamente l’amore di Dio e ad aprire il cuore alla sua Parola.

Nel racconto del brano del Vangelo si legge che Gesù passando vide Simone e Andrea mentre gettavano le reti in mare, poiché erano pescatori, e li chiamò a seguirlo. E i due pescatori subito lasciarono le reti e lo seguirono.
Questi discepoli lasciarono subito le loro sicurezze e con fiducia si misero a seguire Gesù, senza alcuna esitazione.

Gesù passa nella vita di ognuno e guardandolo con amore lo invita a seguirlo con fiducia.
Il cristiano è chiamato a stare con Gesù nel proprio quotidiano, a camminare nelle sue vie, ascoltando la sua Parola e nutrendosi della SS. Eucarestia.

Come prega il Salmista biblico nel Salmo Responsoriale di questa Domenica: “Fammi conoscere, Signore, le tue vie, insegnami i tuoi sentieri. Guidami nella tua fedeltà e istruiscimi, perché sei tu il Dio della mia salvezza. Ricordati, Signore, della tua misericordia e del tuo amore, che è da sempre.
Ricordati di me nella tua misericordia, per la tua bontà, Signore. Buono e retto è il Signore, indica ai peccatori la via giusta; guida i poveri secondo giustizia, insegna ai poveri la sua via. Fammi conoscere, Signore, le tue vie”.

Letizia Franzone

 

 

Print Friendly, PDF & Email