Vie dei tesori / Dall’inizio di ottobre alla scoperta di luoghi e tradizioni di Acireale

L’associazione culturale Stoà Sicula con il suo team di archeologi riporta anche quest’anno ad Acireale la manifestazione ‘’Le vie dei tesori’’. Una manifestazione che come obiettivo ha quello della riscoperta dei luoghi, delle tradizioni e delle peculiarità del territorio acese, con attività che, come leggiamo da comunicato stampa, coinvolgeranno grandi e bambini.

Gli eventi si svolgeranno durante i fine settimana del mese di ottobre e, quindi, da giorno uno a giorno trenta del prossimo mese sarà possibile riscoprire  luoghi che sono importanti punti di interesse nella storia della città di Acireale, ma anche importanti tradizioni del territorio.

Infatti, sarà possibile visitare  il Museo del Carnevale di Acireale, la Biblioteca e la Pinacoteca Zelantea, la chiesa di Sant’Antonio da Padova, l’ex Convento di monache di clausura di San Benedetto, la chiesa di San Francesco di Paola, la chiesa di Santa Maria Maddalena con gli antichi colatoi, il presepe napoletano custodito nella cripta della Basilica di San Sebastiano.

logo Stoà sicula
Logo Stoà sicula

Nelle Vie dei tesori uno spazio anche per i bambini

All’interno del programma, i bambini hanno uno spazio loro dedicato nel quale potranno cimentarsi in attività laboratoriali, inserite in due eventi: “L’officina del vasaio” e “A scuola dalla maestra della cartapesta”.
Nel primo, il team dell’associazione Stoà insegnerà loro a modellare l’argilla.  Facendo riscoprire le antiche tecniche per la produzione di questo materiale adoperate sin dalla preistoria. Nel secondo laboratorio, invece, potranno riscoprire l’antica tradizione acese della cartapesta insieme ai più grandi.

chiesa san Pietro e Paolo
Basilica dei Santi Pietro e Paolo

Per gli adulti, invece, un programma ricco di eventi con la possibilità di degustare prodotti tipici locali presso la terrazza panoramica del Raciti Palace.  Così come la possibilità di visitare il palazzo nobiliare Martino Fiorini, dove, dopo la visita, verrà offerto un rinfresco nelle antiche cucine.
Sarà possibile, inoltre, fare una piccola visita presso la Basilica dei Santi Pietro e Paolo, al termine della quale si esibirà il violinista Sebastiano Battiato. Noto per aver accompagnato importanti artisti italiani tra cui Franco Battiato, Morgan, Vincenzo Spampinato e Il Volo.

In collaborazione con Andrea Orlando dell’istituto di Archeoastronomia siciliana, si potrà godere di un percorso alla scoperta del cielo e delle stelle. Ciò presso la Batia dell’Arcangelo Gabriele a Pennisi, ex convento di suore, adesso azienda a conduzione familiare. Qui, inoltre, ci sarà la possibilità di una passeggiata alla scoperta della produzione del vino.

Vie dei tesori: fitness con la palestra Scandurra

Quest’ultima attività è offerta in collaborazione con la palestra Scandurra Fitness. Questa ha deciso di dedicare, all’interno della manifestazione, degli spazi per il fitness che rientrano nel programma “Cultura in movimento”, offrendo, oltre alla sopracitata passeggiata, un percorso sportivo culturale che, da Piazza Duomo condurrà alla Fortezza del Tocco, punto panoramico con affaccio sul borgo marinaro di Santa Maria La Scala.

Infine, presso i locali della gelateria Riso Paradiso di via Musmeci, si illustreranno i segreti della produzione della granita siciliana. E, alla fine della dimostrazione, sarà possibile degustare delle particolari granite.

Giulia Bella

Print Friendly, PDF & Email