Zafferana / Presentata al Comune la stagione 2018/19 dell’A.S.D. Pallavolo. Il presidente Lizzio: “Importante restare in serie C”

E’ stata presentata ufficialmente, nella Sala consiliare del Municipio di Zafferana la stagione sportiva 2018/2019 dell’A.S.D. Pallavolo Zafferana.
Il sodalizio presieduto da Danilo Lizzio – si legge in una nota stampa del Comune – si appresta a vivere un’altra stagione impegnativa in occasione del debutto nel Campionato Regionale di serie C femminile, categoria conquistata la scorsa stagione dopo lo splendido terzo posto agguantato dalla compagine etnea guidata in panchina da Claudio Castorina.
Abbiamo raggiunto la serie C così come avevamo programmato –afferma il presidente Lizzio– ma l’inserimento nel girone della Sicilia Occidentale ci penalizza abbastanza, sia economicamente che dal punto di vista logistico. Il nostro obiettivo è quello di mantenere la categoria per poi programmare la stagione successiva con maggiore tranquillità”.

Per affrontare adeguatamente la stagione, la dirigenza ha anche inserito importanti tasselli che rafforzano l’organico; la guida tecnica è stata affidata all’esperto Giovanni Cardillo, profondo conoscitore della categoria. Inoltre è stato richiamato a Zafferana il talento locale Lucia Catania e sono arrivate anche l’opposta Sara Rondoni, le palleggiatrici Celeste Allegra e Marina Cozzubbo, i “liberi” Alice e Sofia Tomasi e le esperte schiacciatrici Clara Sapienza e Chiara Beninato.
La novità di quest’anno è rappresentata dalla presenza di una seconda squadra femminile che parteciperà al campionato provinciale di II Divisione e che sarà guidata da Claudio Castorina, l’allenatore storico che ha contribuito all’escalation della prima squadra, dalla II Divisione sino alla serie C in appena tre anni ed al quale è stato anche affidato il coordinamento del settore giovanile. Mister Castorina, insieme con le istruttrici Elena D’Amico e Maria Nella Barbera, curerà le squadre giovanili maschili e femminili che parteciperanno ai campionati giovanili Under 12, 13 e 14.