Avulss / Ad Acireale in ottobre “Corso base” per il volontariato socio-sanitario per promuovere la cultura della solidarietà

L’Avulss (Associazione per il Volontariato nelle Unità Locali Socio-Sanitarie) è un’associazione, presente in tutto il territorio nazionale, che nasce alla fine degli anni “70. Essa è libera, autonoma e apartitica, e, alla luce dei principi cristiani, si pone al servizio degli ultimi nelle strutture sanitarie e dovunque la persona viva una situazione di bisogno. Basata su principi religiosi, essa fonda infatti i suoi principi sull’OARI (Opera Assistenza Religiosa agli Infermi).
Ad Acireale l’Associazione è presente fin dal febbraio del 1982; il suo fondatore fu Alfio Costanzo che conobbe quest’organismo al nord, dove si recava spesso per lavoro, e volle trapiantare quella realtà di cui si innamorò, nella sua città d’origine.
Principalmente l’Avulss svolge i suoi servizi presso differenti reparti dell’ospedale “S.Marta e S.Venera” di Acireale, la casa famiglia “Tenda di Cristo” a San Giovanni Bosco e l’ormai ex IPAB “Oasi Cristo Re” di Acireale.
L’Associazione vuole venire incontro al desiderio di quanti vogliono porre al centro dei propri interessi l’attenzione, l’accoglienza e la cura della persona in difficoltà, per questo chi vuole offrire un sevizio di volontariato nelle strutture socio-sanitarie, trova nell’Avulss un utile strumento di preparazione. L’associazione, infatti, organizza periodicamente per quanti desiderano dare il loro contributo corsi base  tenuti da personale qualificato, tra cui medici, psicologi e magistrati anch’essi volontari.
Questo autunno si realizzerà il XIV Corso Base per il volontariato socio-sanitario, con inizio il 3 ottobre e fine il 3 dicembre 2018, nella Casa del Volontariato, in via Aranci 16, Acireale.
Il corso avrà la durata complessiva di 40 ore; il percorso formativo si svilupperà su tre tematiche:
– nella prima si tratterà la cultura della solidarietà, e in particolare i fondamenti del volontariato socio-sanitario;
– nella seconda, con riferimento all’attività precipua dell’associazione, verranno analizzate e discusse le problematiche relative alla malattia, fornendo quelle conoscenze di base indispensabili ad una attività di volontariato consapevole e motivata;
– infine, nella terza, la formazione mirerà a sviluppare nel volontario la capacità di conoscenza di sé, di ascolto e dialogo con l’altro, e l’attitudine al lavoro di gruppo.
Le iscrizioni si accettano dal 5 settembre presso il “Centro di Prima Accoglienza San Camillo”, via Genuardi 42, Acireale, ogni mercoledì e venerdì, dalle 17 alle 19.

Daniela Selmi