Aci S. Antonio / Con la nuova illuminazione, la villa comunale aperta fino a sera da lunedi 25

Con l’avvio della cosiddetta ‘Fase 2’ l’Amministrazione comunale di Aci S. Antonio ha apportato alcune novità in seno agli accessi negli spazi pubblici.
La villa comunale, in seguito all’installazione della nuova illuminazione volta al risparmio energetico – si legge in una nota informativa del Comune – da domani, lunedì 25, sarà riaperta, dalle 08:30 alle 16:30 e dalle 16:00 alle 21:30: come da recenti disposizioni dei DPCM e delle Ordinanze Regionali bisognerà osservare il rispetto delle distanze interpersonali (se in prossimità di 1 metro sarà necessario indossare la mascherina) e saranno vietati gli assembramenti, e l’accesso dei minorenni da 0 a 14 anni all’interno dell’area ludica sarà vincolato all’obbligo di accompagnamento da parte di un genitore o di un altro adulto familiare, anche non parente.
Sempre da lunedì 25 il Palazzo comunale sarà nuovamente aperto al pubblico, ma l’accesso agli sportelli potrà avvenire solo previo appuntamento telefonico (fatta eccezione per l’Ufficio Protocollo che per comprovate esigenze di assoluta urgenza riceverà la posta cartacea in entrata e gestirà quella in uscita, e quindi sarà aperto regolarmente). I visitatori dovranno indossare la mascherina (che verrà indossata anche dai dipendenti comunali, con i quali dovrà essere rispettata la distanza di 1,5 mt) e i guanti usa e getta, e prima di accedere dovranno compilare un apposito modulo nel quale si dichiara di non avere la temperatura corporea superiore a 37,5° e di non avere avuto contatti con soggetti in quarantena fiduciaria o dei quali sia stata accertata la positività al contagio da Covid-19.
L’accesso sarà consentito, previo appuntamento e solo con mascherina e dopo la compilazione del sopraccitato modulo, anche presso gli altri uffici presenti in piazza Cantarella e in via Nuova, e presso la Biblioteca comunale, all’interno della quale sono previste ulteriori misure preventive inerenti i volumi da prelevare e restituire.
“Pian piano stiamo cercando di tornare ad una forma di normalità – ha dichiarato il sindaco Santo Caruso – anche se è chiaro che non è ancora tempo di parlare di normalità effettiva.
“L’apertura della villa comunale, dopo il restyling dell’illuminazione, è comunque un buon segnale, e sono certo che nel rispetto delle norme i santantonesi sapranno apprezzare e sfruttare al meglio gli spazi”.