Acireale / Chiude lo Scientifico dell’Istituto San Michele

Acireale, chiude  il Liceo Scientifico dell‘Istituto San Michele.
Confesso che ho appreso con amarezza e tanta tristezza che il Liceo Scientifico paritario dell’Istituto San Michele di Acireale, diretto dai Padri Filippini, alla fine dell’anno scolastico 2020-21 chiuderà.

Acireale, chiude il Liceo Scientifico del San Michele: la comunicazione ufficiale

La Direzione del San Michele il 30 gennaio scorso ha comunicato ufficialmente che “la crisi economica più che decennale, unita alla pandemia non ancora del tutto superata, ci ha spinti a ripensare la qualità del nostro servizio ministeriale. Forse – aggiungono i Padri Filippini – anche noi Oratoriani, senza volerlo, abbiamo contribuito a perpetuare modelli di evangelizzazione che non corrispondono alle attese dei nostri destinatari – i giovani soprattutto”.Istituto-San-Michele-Acireale

“Ribadiamo che il nostro Istituto è stato una gloria per il nostro recente passato e la sua ‘scuola’ è emersa sulle istituzioni paralelle. Oggi la società contemporanea s’attende, forse, qualcosa di diverso da noi sacerdoti. Le abbiamo tentate tutte per sensibilizzare le famiglie degli iscritti, amici e docenti. Abbiamo ricevuto anche un aiuto considerevole dalla CEI e dal MIUR, ma non abbiamo raggiunto risultati sufficienti”.

Acireale, chiude il Liceo Scientifico del San Michele: un’amara sconfitta

Questa la premessa della lettera rivolta al dirigente scolastico, ai docenti, al presidente del Consiglio di Istituto, ai collaboratori, agli amici e agli ex allievi.
La lettera denuncia la riduzione del numero degli iscritti, e la difficoltà nel proseguire l’opera educativa secondo lo spirito che ha animato la scuola sin dal 1875.

E’ la dichiarazione – forse – di una amara sconfitta, ma soprattutto della necessità di un “ripensamento” dell’opera degli Oratoriani che tanto hanno contribuito ad educare e coltivare una schiera notevole di siciliani e di calabresi. Questo disse il Presidente della Repubblica Giovanni Leone il 6 maggio 1975 in occasione del 1° Centenario dell’Istituto, ricevendo al Quirinale superiori, docenti, alunni ed ex alunni.

Anche mons. Arista si formò al San Michele

Nell’Istituto  si formò ed operò con fervore educativo mons. Giovanni Battista Arista, divenuto secondo vescovo della Diocesi di Acireale. Qui si sono avvicendati illustri presidi, docenti ed alunni che si sono distinti nella società raggiungendo anche alte cariche istituzionali. Ora è costretto a chiudere battenti per quanto riguarda la formazione secondaria superiore. Acireale perde così l’ultimo istituto cattolico d’Istruzione Superiore, nonostante gli appelli degli ultimi anni. A cominciare da quello appassionato del compianto don Salvatore Pappalardo, del presidente dell’associazione ex alunni,  Rosario Musmeci, e degli stessi Padri dell’Oratorio.

Il semestrale “In Aevum” ha accolto la storia e la cronaca della vita dell’Istituto ospitando il contributo spirituale e culturale  di alunni ed ex alunni. Per questo motivo costituisce la testimonianza di un’appassionata opera che, purtroppo, ai giorni nostri trova il suo epilogo.

Giovanni Vecchio
ex preside dell’Istituto San Michele

Print Friendly, PDF & Email