Acireale / Con “Maggio mese dei giovani” cultura, sport e aggregazione

0
244
presentazione progetto Maggio mese dei giovani

Acireale interpella i giovani. Un intero mese dedicato alle nuove generazioni. Si tratta del progetto “Maggio, il mese dei Giovani” (in questo link visualizzabile al completo) sostenuto dalla Regione, e inserito nel cartellone Acireale E2024. Il progetto è stato illustrato nella Sala stampa Vito Finocchiaro del Palazzo di Città.

Il primo cittadino, ing. Roberto Barbagallo, l’assessore allo Sport Rosario Raneri, l’assessore alla Pubblica Istruzione Valentina Pulvirenti, l’assessore alle Politiche Giovanili Francesca Messina e il consigliere comunale Lorenzo Leotta, hanno esposto nei dettagli l’interessante programma.  Hanno posto l’accento sulla centralità che il coinvolgimento dei giovani e degli studenti  assume nello sviluppo della comunità sociale. Ciò al fine di garantire non solo  la crescita delle comunità educanti sul territorio, ma anche il rafforzamento del senso di appartenenza.  Come fattore  di potenziamento e supporto in una politica in cui i giovani siano soggetti attivi e consapevoli e non meri fruitori passivi.

Il sindaco Barbagallo illustra il progetto “Maggio, mese dei giovani”

A conclusione delle attività scolastiche – ha dichiarato il sindaco Roberto Barbagallo abbiamo voluto dedicare un intero mese ai giovani con attività di aggregazione e socializzazione all’insegna della crescita e del sano sviluppo. Abbiamo pensato di ripartire da due iniziative ideate nel 2014, Scuole in Sport e il Festival del Teatro Scolastico Chi è di scena, che coinvolgono tutti gli studenti.

A queste abbiamo aggiunto tutta un serie di attività che coinvolgono il mondo della scuola e dello sport, con convegni, eventi sportivi, formativi e culturali.
Avremo un altro mese ricco di eventi che ci consente di continuare il percorso di AcirealeE2024, grazie alle istituzioni, agli assessori, ai consiglieri comunali e a tutti coloro che operano quotidianamente affinché in questa città si lavori in sinergia ed emerga il dinamismo che la contraddistingue.
Concluderemo il mese con la Nivarata, evento che siamo orgogliosi di ospitare, di accompagnare e di fare ulteriormente crescere, perché ha potenzialità enormi e dà lustro alla nostra città”
.pubblico in sala

Convegni, teatro scolastico, sport e incontri dedicati alla solidarietà e alla creatività sono dunque i componenti principali del ricco cartellone di appuntamenti. L’organizzazione è della Città di Acireale, in collaborazione con scuole, associazioni sportive e culturali, Consulta dello sport, Consulta giovanile e Unione Stampa Sportiva Italiana.

Tanto sport nel progetto “Acireale E2024 Maggio, mese dei giovani”

Una volta avevamo i giochi della gioventù che coinvolgevano tutte le scuole acesi e questo mese ce li ricorda. Oggi – ha evidenziato l’assessore allo Sport, Rosario Raneririprendiamo l’idea del consigliere Lorenzo Leotta, coinvolgendo tutto il mondo scolastico e le associazioni sportive del territorio che ci stanno aiutando nell’organizzazione. Abbiamo inserito ben 52 appuntamenti, perché c’è stato un grande coinvolgimento del mondo scolastico e giovanile e delle realtà sportive. E ringraziamo tutti quelli che hanno voluto partecipare”.

“Ospiteremo anche una scuola di Aci Sant’Antonio, che ha voluto aderire con una Festa dello sport e speriamo di allargarci dalla prossima edizione ai comuni vicini. Abbiamo convegni importanti in collaborazione con USSI, CSI Università di Catania. Abbiamo iniziative di solidarietà come la partita del cuore organizza dalla Consulta giovanile e la Corsa contro la fame dell’I.C. Paolo Vasta”.

Promuovere e coordinare attività ludico-ricreative, sociali, educative, culturali e sportive, necessita di un continuativo dialogo tra istituzioni, enti associativi e realtà scolastiche. Attività che prevedono, tra l’altro, momenti dedicati a tematiche attuali di forte rilevanza, come l’intelligenza artificiale. Inoltre il programma sarà arricchito da incontri letterari con autori del calibro di Dacia Maraini, scrittrice, saggista e poetessa italiana di ampia notorietà.

Anche la scuola coinvolta nel progetto “Acireale E2024: Maggio, mese dei giovani”

In questo mese – sottolinea l’assessore alla Pubblica istruzione, Valentina Pulvirenti –  è particolarmente evidente il connubio con il mondo scolastico. E ringrazio tutti i dirigenti scolastici, gli insegnanti e gli alunni che sono protagonisti dei tornei, del teatro scolastico, delle presentazioni dei libri. In questi mesi stiamo lavorando tutti insieme e la rete che riusciamo a creare ci consente di crescere come comunità. Ogni appuntamento del mese sarà costruttivo per noi e per i nostri ragazzi, che oltre a cimentarsi con il teatro, avranno anche l’opportunità di soffermarsi sull’intelligenza artificiale e di incontrare la scrittrice Dacia Maraini”.

Musica e arte trovano spazio in un concorso in cui i giovani partecipanti potranno dare sfogo alla loro creatività, come annunciato dall’ assessore Francesco Messina.
E’ un mese importante per le Politiche Giovanili, perché con la Consulta abbiamo riattivato lo Space Music. Inizia oggi un seminario sull’audio immersivo, ci sarà un concorso per giovani pianisti, attività di orienteering, le arrampicate e realizzeremo un murales a San Cosmo”.

C’è anche la pratica sportiva tra i punti del programma, diviso in tre giornate durante le quali gli spazi dedicati rappresenteranno un volano per l’implementazione dell’ attività sportiva nelle aree urbane e  negli spazi pubblici.

“La più bella gratificazione è arrivata dalla scuole, abbiamo più di mille iscritti. Divideremo la manifestazione in tre giornate e creeremo uno spazio sicuro di sport, dando anche la possibilità ai ragazzi di conoscere le realtà sportive che la nostra città offre, grazie a chi ha dato la disponibilità a collaborare con l’organizzazione”. Ha concluso così il consigliere comunale Lorenzo Leotta, ideatore della manifestazione Scuole in Sport. Il dottore Leotta infine ha  ringraziato l’ Amministrazione per aver voluto riprendere l’iniziativa. E i colleghi Teresa Pizzo, Simona Postiglione e Alfio Messina per la collaborazione.

Rita Vinciguerra

Print Friendly, PDF & Email