Acireale / Inaugurata la Fiera dello Jonio, vetrina di artigianato e specialità agroalimentari

Sabato 31 agosto, in Acireale, si è aperta la tradizionale “Fiera dello Jonio”, che si estende da piazza Duomo fino a metà di corso Umberto, in corso Savoia fino a via Filocamo, dando alla nostra città un aspetto nuovo. Mette in luce varie attività, specie nel campo agro-alimentare e in quello dell’arte e dell’artigianato: una festa di colori e di gente, uno spettacolo tipicamente siciliano.                                    L’inaugurazione ha avuto luogo in Via Ruggero Settimo, dinanzi al Palazzo del Turismo, con la presenza del sindaco dott. Stefano Alì, di assessori e consiglieri comunali, dell’assessore regionale, dott. Manlio Messina, di autorità civili e militari, di parecchi cittadini.

Il sindaco ha dato il benvenuto ai presenti, augurando di fare buoni acquisti e di trascorrere divertendosi il tempo dedicato alla “Fiera dello Jonio” che, specie con il suo artigianato siciliano  di qualità, qualifica da molto tempo Acireale. Infine, invita tutti a partecipare agli spettacoli in programma per l’occasione, esprimendo il profondo desiderio che la “Fiera dello Jonio” possa finalmente diventare un evento internazionale. Tra i presenti, i più sorridono con umorismo, altri sarebbero felici se ciò accadesse. Certo è che la posizione di Acireale, patrimonio dell’Unesco, posta ai piedi dell’Etna, con una propaganda adeguata, renderebbe fattibile tale obiettivo, inserito nei programmi turistici
L’onorevole Angela Foti elogia l’artigianato locale, che mantiene le tradizioni legate al territorio e passa la parola all’assessore regionale, dott. Manlio Messina, che verte il suo intervento sul turismo, quale fonte di lavoro e di benessere per la popolazione.
La madrina Valeria Raciti, campionessa di Masterchef,  taglia il nastro tricolore, dando l’accesso all’ingresso in  piazza Duomo, dove fanno bella mostra interessanti stands.
Il Sindaco e le autorità con entusiasmo si soffermano ad ammirare la bellezza di opere artistiche e l’intensa attività degli artigiani. In particolare, in corso Umberto, nei locali dei Domenicani, vicino alla chiesa di San Rocco, è aperta al pubblico la  suggestiva mostra artistico – artigianale della relativa associazione, presieduta dal prof. Ignazio Cannavò, in concomitanza con la Fiera.
La Banda di Aci Sant’Antonio ha animato l’atteso momento dell’ inaugurazione e tutta la serata, percorrendo più volte il tragitto tra Piazza Duomo e Corso Umberto, mentre molta gente, interessata e vivace, si soffermava negli stands, manifestando la gioia della partecipazione.
Auguriamo che la “Fiera dello Jonio” possa dare un volto nuovo, moderno ed efficiente ad Acireale, quale città attiva e attraente per turisti di tutto il mondo.

                                                                                                   Anna Bella