Acireale / Inaugurato nel Palazzo del Turismo “living lab”, spazio espositivo per promuovere il territorio delle Aci

Acireale si arricchisce di un nuovo spazio moderno e di grande impatto tecnologico con il “living lab” all’interno dello storico edificio del Palazzo del Turismo in via Ruggero Settimo, in pieno centro storico. L’offerta che la città vuole dare al turista, che finalmente è tornato a visitare i nostri luoghi, è una offerta sempre più all’avanguardia,  dando a coloro che ne usufruiranno le indicazioni fondamentali per poter conoscere,  apprezzare e scoprire al meglio il nostro territorio.
Grazie all’associazione Ingegneriarchitettiacesi e all’Istituto per i beni archeologici e monumentali del Consiglio nazionale delle ricerche di Catania (Ibam CNR) nasce questo innovativo progetto, accolto favorevolmente dal comune di Acireale e inserito nell’ambito del bilancio partecipativo del comune. Sabato 26 maggio la giornata di inaugurazione dello spazio espositivo alla presenza del commissario straordinario del comune di Acireale, dott. Salvatore Scalia, del direttore dell’Ibam CNR di Catania dott. Daniele Malfitana e dell’ingegnere Maria Grazia Leonardi presidente dell’associazione Ingegneriarchitettiacesi.
La sala gremita di pubblico, interessato e curioso, pronto ad esplorare tutti i sistemi multimediali messi a punto da un team multidisciplinare di ricercatori, tecnologi e tecnici dell’Ibam CNR catanese. Attraverso i virtual tour i turisti che verranno a visitare questo spazio potranno entrare “nel cuore” di Acireale e del parco della valle delle Aci. Un viaggio attraverso le bellezze naturali del nostro territorio e attraverso le eccellenze come la lavorazione della cartapesta, i nostri prodotti gastronomici, l’artigianato, il barocco, l’arte e la cultura del territorio delle Aci. Un viaggio attraverso suoni e immagini che farà conoscere la storia, i monumenti, i personaggi, dando allo stesso tempo informazioni utili di pubblico interesse.
Ad arricchire la sala, scenografici pannelli che riproducono suggestivi scorci della nostra città con la riproduzione di immagini fotografiche del fotografo acese Marcello Trovato. I pannelli potranno essere inseriti e collocati all’interno della struttura ospitante secondo le esigenze del momento, potendo offrire anche spazi per conferenze, incontri, momenti di riflessione e consultazioni di libri storici, messi a disposizione della biblioteca Zelantea grazie alla direttrice dott.ssa Maria Concetta Gravagno e dell’Accademia degli Zelanti e dei Dafnici, presieduta dal  dott. Giuseppe Contarino. Dopo i saluti del commissario Salvatore Scalia, che ha avuto parole di apprezzamento ed elogio  per questo progetto, sottolineando che il turismo è e deve ancora di più diventare fulcro economico di questa città, la parola è passata al direttore del CNR Daniele Malfitano che ha spiegato ai presenti tutte le varie fasi del progetto.
A chiusura la dott.ssa Leonardi ha ringraziato tutti coloro che hanno attivamente preso parte  alla  realizzazione di questo spazio.

Gabriella Puleo

Print Friendly, PDF & Email