Acireale / Nell’area COM la 16^ edizione di Sun&Sport: divertimento e sport per combattere le nuove dipendenze

Chi pratica sport, o chi soltanto lo segue, lo sa bene: esso ha la capacità, a prescindere da età, sesso e razza, di riunirci sotto un unico sistema di norme e valori, ci si stringe la mano e ci si misura nel rispetto delle regole e dell’avversario. E’ forse questa la caratteristica più bella dello sport: in un modo o nell’altro riesce ad unirci, anche solo per una partita, anche solo per gioco.

sun-esport-copPer il sedicesimo anno consecutivo l’associazione Elios, con la collaborazione di Vola, associazione di Aci Catena, e del MO.DA.V.I. (Movimento Delle Associazioni di Volontariato Italiane), organizza Sun&Sport: un week-end all’insegna di gioco e divertimento incentrato proprio sulle discipline sportive; un evento che ogni anno conta una notevole partecipazione di giovani che si misurano nei vari tornei a disposizione tra cui basket, calcio, pallavolo, tennis da tavolo, calcio balilla (per chi si vuol muovere meno, ma intende comunque sudare) e da quest’anno il bubble football: grandissima novità che una celebre pubblicità italiana ha mostrato sulle televisioni di casa in questa estate.

10588515_10204333572610155_564740199_nFrancesco Liotta, che oltre ad essere uno degli organizzatori collabora con Elios, ci spiega l’importanza della manifestazione che scavalca i semplici confini ludici per spostarsi in una dimensione sociale: “Ogni anno ci siamo prefissati degli obiettivi, quello di quest’anno è legato alle nuove dipendenze: troppo spesso finiamo per essere dipendenti da tv, computer, internet e finiamo per perdere il contatto con gli altri; attraverso Sun& Sport vogliamo ribadire l’importanza del contatto con gli altri, dell’incontro e del gioco”.

Educare attraverso lo sport per combattere quelle dipendenze che più che unire, dividono finendo per trovarci più lontani di prima; l’occasione offerta da questo week-end sportivo non si sofferma soltanto sul gioco, ma serve a ricordarci che, molte volte, prendere una palla ed uscire di casa è molto più piacevole che stare a casa. “Ritrovarci all’area COM in questi due giorni serve a spezzare la monotonia, a riscoprire entusiasmo ed offrire nuove occasioni di socializzazione”.

Andrea Viscuso

Print Friendly, PDF & Email