Acireale/ Ottima performance jazz dei Reding Project alla “Festa del mito”

Atmosfere tipiche del sound jazz sono state protagoniste nel cortile del Palazzo del Turismo, ad Acireale,  per la rassegna “La festa del Mito”. Ad offrirle il concerto del gruppo musicale “Reding Project Live”.
Ancora una serata dedicata ad una Band di giovani musicisti siciliani che annovera un gruppo di allievi ed ex allievi del Conservatorio Alessandro Scarlatti di Palermo del Dipartimento Jazz, coordinato dal maestro Giuseppe Urso.

I Reding Project sono una formazione musicale nata nel 2014, in occasione del Contemporary Music Festival tenutosi al Conservatorio di Palermo. Un progetto innovativo di jazz, che annovera diversi generi musicali, e dal punto di vista ritmico e armonico che interpreta e arrangia le musiche delle più celebri canzoni del repertorio jazzistico.Reding project

Esecuzioni di classe dei Reding Project

Senza alcun limite stilistico, la Band rende i brani interpretati di facile ascolto per ogni tipo di pubblico, riservando sempre una  grande attenzione all’estetica musicale e all’eleganza.
Il gruppo è stato vincitore del Premio nazionale delle arti “Sezione Jazz”, organizzata dal Conservatorio Venezze di Rovigo. I “Reding Project” con la voce solista di Roberta Sava, e le esecuzioni dei giovani musicisti palermitani hanno entusiasmato il pubblico. E hanno dato vita ad una serata all’insegna della grande musica.

Il pubblico, numeroso, ha riempito il cortile inventandosi anche posti in piedi e sul corridoio del primo piano del cortile. Ed è stato molto attento ed entusiasta non facendo mancare con calorosi applausi la sua vicinanza e il suo apprezzamento ai maestri musicisti.
La formazione è composta da Roberta Sava voce, Ciccio Leo al piano, frontmen tastiere, Federico Gucciardo, batteria, Daniele Raciti, chitarra elettrica, Fabiano Petrullo, sax tenore, Samuele Davì, tromba.

Federico Gucciardo, studente della classe di batteria e percussioni jazz, ha vinto parecchi premi come miglior solista.  La serata si è conclusa con una grande ovazione agli artisti. E scolpita nel volto dei presenti la soddisfazione di avere trascorso una bella serata.

 

Giuseppe Lagona

 

 

Print Friendly, PDF & Email