Calcio Catania / Poker al Vigorito. I rossazzurri domano il Benevento!

0
72

I rossazzurri si regalano 3 punti sotto l’albero e una scorpacciata di gol, ben quattro, contro il blasonato Benevento.

Il Catania doma il proprio avversario, ridotto in nove uomini per due espulsioni rimediate nel corso della sfida. Chiricò ispirato apre le marcature su calcio di rigore, poi propizia il raddoppio firmato da Zammarini. Gran controllo e punteggio arrotondato ancora da Chiricò e da Deli, subentrato nella ripresa.

Finalmente una prova degna che riscatta quanto visto nelle ultime uscite dei rossazzurri con Messina e Sorrento.

Le formazioni in campo

Andreoletti manda in campo il Benevento schierato con il 3-5-2: Paleari in porta, El Kaouakibi, Capellini e Rillo a completamento del reparto difensivo; in mediana operano Improta, Karic, Talia, Pinato e Masciangelo; tandem offensivo formato da Marotta e Ferrante.

Il catania si presenta al Vigorito con il 4-2-3-1: a difesa dei pali Bethers con Curado, Quaini, Lorenzini e Castellini nel pacchetto arretrato; Zammarini e Zanellato a centrocampo dietro il trio composto da Chiricò, Rocca e Chiarella; Dubickas è l’unica punta.

Primo tempo equilibrio, poi l’espulsione di Karic ed il rigore realizzato da Chiricò

Il Benevento parte forte e già al 2′ ci prova con Ferrante che calcia di sinistro andando vicino al bersaglio, palla che sfiora il palo alla destra di Bethers.

Tre minuti dopo ancora i padroni di casa con El Kaouakibi mettono in difficoltà il portiere etneo che smanaccia, poi il pericolo viene sventato in corner.

Col passare dei minuti i rossazzurri prendono le misure ai campani e cominciano a giocare in maniera più fluida ed efficace. Castellini sale in cattedra con diverse progressioni offensive condite anche da un paio di tentativi di conclusione in porta.

Il Catania spreca una ottima chance con Chiricò da buona posizione intorno alla mezz’ora. La partita cambia nel giro di un minuto tra il 35′ e il 36′: Karic del Benevento viene ammonito due volte, prima per una trattenuta su Castellini, poi per un fallo su Zanellato.

Sul conseguente calcio piazzato la pazza arriva dopo un rimpallo a Rocca che viene steso da Paleari: calcio di rigore che Chiricò trasforma senza esitazione. Ospiti in vantaggio. I primi 45′ premiano la squadra di Lucarelli, avanti di un gol e di un uomo.

Nel secondo tempo il Catania dilaga

La ripresa si apre con gli etnei di nuovo in rete. Il raddoppio porta la firma di Zammarini al 46′, servito magistralmente in no-look da Chiricò, al raddoppio con il suo sinistro imparabile per Paleari. Al 48′ Benevento pericolosissimo su azione d’angolo ma l’arbitro ferma l’azione per offside.

Il terzo gol dei rossazzurri non si fa attendere: al 69′ Dubickas vede l’inserimento verso l’area di rigore di Chiricò, lo serve e l’esterno offensivo non si fa pregare, palla sul sinistro e conclusione chirurgica che finisce in fondo al sacco.

Poi il quarto gol, Maffei, da poco entrato sul rettangolo di gioco, serve un assist perfetto per Deli, posizionato perfettamente, che prende la mira e segna all’angolino.
I rossazzurri si regalano 3 punti sotto l’albero e una scorpacciata di gol!

Giovanni Rinzivillo

Print Friendly, PDF & Email