Calcio / Città Mondiali: Kaliningrad

0
24
kaliningrad mondiali

Tra le città che ospiteranno i prossimi mondiali c’è anche Kaliningrad. Ex enclave tedesca poi passata all’Unione Sovietica dopo il secondo conflitto mondiale, è, approsimativamente, una città di 450.000 abitanti della Federazione Russa. Kaliningrad sarà teatro, insieme ad altre dieci città, tra cui la stessa San Pietroburgo, dei prossimi campionati mondiali di calcio 2018.

Città Mondiali: Kaliningrad e la sua storia

Kaliningrad, originariamente chiamata Konigsberg, è disposta sulle due rive del fiume Pregolja e dista poco più di quaranta chilometri dal Mar Baltico. La città si trova nella zona più occidentale del paese e gode, oltre che di un clima abbastanza mite, anche di un verde esteso come non mai nel resto del paese. Pesantemente danneggiata durante il secondo conflitto mondiale e successivamente ricostruita, l’accesso alla città fu sostanzialmente proibito agli stranieri fino alla dissoluzione dell’Unione Sovietica.

Eppure, Kaliningrad, vanta diversi luoghi e monumenti di estremo interesse. Tra le principali attrazioni da visitare, bisogna menzionare in primis la celebre cattedrale gotica, che ospita anche il museo dedicato al filosofo Immanuel Kant (che ebbe i natali proprio nell’allora Königsberg) e, a seguire, il museo oceanografico, seconda principale attrazione turistica della città.

Una città da scoprire

Non può mancare per un tour che voglia dirsi soddisfacente della città, una visita al museo dell’ambra, dove sono conservati dei campioni unici di questa preziosa gemma naturale, fra cui una pepita del peso di oltre quattro chilogrammi. L’ambra infatti è una risorsa preziosa per Kaliningrad. Nella penisola di Sambria, che si trova nello stesso distretto, si produce oltre il 90% di ambra grezza al mondo. Infine, merita di certo una passeggiata all’antico borgo dei pescatori, una delle zone più vive della città e che regalano ai diversi visitatori splendidi scorci e paesaggi suggestivi. Insomma, Kaliningrad è un’altra città da scoprire il più possibile. Ovviamente, insieme con l’attrazione centrale che il prossimo giugno e luglio, porterà molti tifosi e appassionati di calcio da tutto il mondo in questo luogo. Stiamo parlando della Kaliningrad Arena.

Gabriele Pulvirenti

Print Friendly, PDF & Email