Coronavirus e solidarietà / La Società Missionaria Evangelica di Catania in aiuto di 150 famiglie bisognose

L’emergenza Coronavirus ha generato una incredibile gara di solidarietà per sopperire alle urgenti necessità del settore sanitario, della Protezione Civile e non ultime le famiglie più bisognose che, a causa del blocco economico dell’intera nazione, non possono provvedere al proprio fabbisogno giornaliero.
Tra i numerosi Enti, personaggi famosi, anche le comunità Cristiane Evangeliche Italiane si stanno adoperando. Molte donazioni – si legge in un  comunicato della Smei –  sono balzate ogni onori della cronaca nazionale come l’Ospedale da campo costruito a Cremona dalla Samaritan’s Purse, l’organizzazione internazionale di soccorso cristiano evangelico che si dedica ad aiutare le persone in tutto il mondo in seguito a guerre, catastrofi naturali e… malattie.
In tutta Italia le comunità evangeliche si stanno impegnando nei confronti dei più indigenti con la consueta sensibilità. A Catania, moltissime le chiese che hanno già donato soldi, beni di prima necessità, macchinari medico-sanitari.
La S.M.E.I. (Società Missionaria Evangelica Italiana) che ha sede proprio nella città etnea, ha appena terminato la distribuzione imponente di alimenti e beni fondamentali grazie agli sponsor, ADR Trasporti e Demetra Food Delivery, del recente progetto benefico, il “Concerto del cuore Gospel” (organizzato proprio dalla S.M.E.I.).
Diversi volontari dell’associazione evangelica hanno assicurato la distribuzione dei colli a numerose comunità catanesi, le quali si sono occupate subito di distribuire i pacchi alle famiglie più bisognose, circa 150. La suddivisione è avvenuta in tutto il territorio etneo, dal popoloso quartiere di Librino a quello di Picanello, ma anche le zone del Viale Mario Rapisardi, Corso Indipendenza e diversi paesi della Provincia catanese.
L’opera della S.M.E.I. è proseguita nel giorno di Pasqua, con la visita agli Ospedali di Catania, “Garibaldi” e “San Marco”, in cui sono stati  distribuiti un centinaio tra uova e colombe Pasquali.
Soddisfatto e commosso il presidente della S.M.E.I. Vincenzo Paci: “Ringraziamo Dio ed anche gli uomini di buona volontà per questo urgente soccorso solidale!”

Print Friendly, PDF & Email