Esperienze / Due figli laureati in meno di un mese. Il punto di vista di un padre

0
41
Carolina e Francesco insieme il giorno della laurea di Carolina

Quella che vi vogliamo raccontare qui è la storia di un povero padre che in meno di un mese si è trovato ad affrontare la laurea di due figli. Vi immaginate quindi la partecipazione a due sedute di laurea – per giunta in due università e in due città diverse –, con due preparazioni fatte di inviti e passaparola a parenti ed amici, due preparazioni psicologiche, due servizi fotografici, due serie di regali, due serie di festeggiamenti, due serie di bomboniere-sacchettini, due forti emozioni (perché quando i figli fanno qualcosa di importante, è come se la si facesse in prima persona), due… di tutto, e tutto a due a due!

Carolina e Francesco insieme il giorno della laurea di Carolina
Carolina e Francesco insieme il giorno della laurea di Carolina

Questo è quanto successo al nostro collaboratore Nino De Maria, che alla sua veneranda età – e meno male che è già pensionato – il 30 marzo scorso ha visto laurearsi in Lettere moderne, all’Università di Catania, la figlia minore Carolina, che discutendo una tesi di Storia e critica del cinema, incentrata sul confronto tra la saga e la serie televisiva “Il Trono di spade”, ha riportato la ragguardevole votazione di 105 su 110. Il successivo 26 aprile, all’Università di Firenze, ha poi conseguito la laurea magistrale in “Scienze dell’educazione degli adulti e Scienze pedagogiche” il figlio Francesco, il quale ha discusso una tesi sul ruolo delle ONG (Organizzazioni non governative), visto in prospettiva pedagogica, in un modello di Sviluppo umano, locale e sostenibile. La tesi di Francesco è stata definita dalla presidente della commissione di laurea, prof.ssa Vanna Boffo, “monumentale” (con le sue 430 pagine) e idonea pure per un esame finale di dottorato di ricerca; e qui c’è stato il botto, perché la votazione attribuita è stata di 110 e lode.

I due fratelli insieme a Firenze per la laurea di Francesco
I due fratelli insieme a Firenze per la laurea di Francesco

Per fortuna a sostenere moralmente il nostro amico – e a condividere con lui tutte le attività prima, durante e dopo, con relative emozioni – c’era la moglie Patrizia! Ad entrambi i genitori porgiamo quindi le felicitazioni di tutta la redazione de “La Voce dell’Jonio” per gli importanti traguardi raggiunti dai figli Carolina e Francesco. I quali non sono poi dei perfetti sconosciuti per la nostra testata, dal momento che entrambi hanno pure collaborato con noi. Carolina, infatti, nell’estate del 2015 ha trascorso un mese a Cipro per un corso di specializzazione in lingua neo-greca presso l’Università di Nicosia, e da qui ha mandato alcune fresche ed estemporanee testimonianze sulla sua esperienza e sulla vita locale dell’isola cipriota. Adesso, per non perdere il vizio dello studio, si prepara ad iscriversi ad un corso di laurea magistrale. Invece Francesco (Ciccio per gli amici), i nostri lettori più assidui dovrebbero ricordare che è quel Ciccio che qualche anno fa, dopo avere conseguito all’Università di Catania la laurea triennale in Scienze della formazione, ha trascorso circa un anno in Africa, in Tanzanìa per l’esattezza, dove ha svolto il servizio civile internazionale in un centro per l’assistenza di bambini orfani e ragazze madri. Un anno durante il quale Ciccio ha condiviso con i nostri lettori i momenti salienti e le emozioni più genuine della sua esperienza. Per il momento il nostro Ciccio è rimasto a Firenze, dove sta facendo il tutor per i neo-iscritti presso la locale Università.

Congratulazioni ancora ai neo-laureati ed ai loro genitori.

***

Print Friendly, PDF & Email