Etna comics 2022 / Cultura e artisti di fama al festival del fumetto in corso alle Ciminiere di Catania

0
71
Etna comics 2022

A ribadire l’internazionalità di Etna comics, festival del fumetto e della cultura pop, anche un caldo africano che ha contribuito ad innalzare la temperatura, peraltro già elevata negli animi dei partecipanti che aspettavano da due anni questa decima edizione a Le Ciminiere di Catania.

Limitandoci all’ambito fumettistico, ci piace iniziare sottolineando l’apporto culturale dell’evento. Come la presentazione di alcuni libri: “Una vita spezzata” di Graziella Campagna, fumetto vincitore del progetto “Leggere e creare il Graphic Journalism”; il saggio di Riccardo Renda “Dalla carta alla pellicola. Storia dei cinecomic internazionali” (prefazione di Alfredo Castelli); “Agata. Storia di una santa” di Fabia Mustica, in tema di rappresentazione della religiosità attraverso il fumetto, con la partecipazione dell’arcivescovo di Catania mons. Luigi Renna; “C’era una volta in Sicilia”, novelle tra realtà storica e leggenda di Enzo di Maria; “Totò, L’erede di Don Chisciotte – un film mai girato” di Fabio Celoni, autore della speciale cover di Topolino dedicata alla manifestazione; “Vento di libertà” di Lelio Bonaccorso, famoso illustratore di graphic journalism.

Fabia Mustica e mons. Luigi Renna
Fabia Mustica e monsignor Luigi Renna, arcivescovo di Catania

La testimonianza di Josephine Signorelli a Etna comics 2022

Due appuntamenti “forti” sono stati la conferenza su “Eroi disabili e disabili eroi” con Benedetto Diana e Marco Messina (Il sorriso di Riccardo onlus), a cura di Bruno Caporlingua (ANAFI) e Marco Grasso (Fondazione Marco Montalbano); e l’incontro con Josephine Yole Signorelli, in arte Fumettibrutti, che ha testimoniato la propria, difficile esperienza alla scoperta di un’identità di genere.

Gli incontri con artisti del calibro di Angelo Stano, Simone Bianchi, Gabriele Dell’Otto, Alex Maleev, Esad Ribic, Simon Bisley, David Mack, Jacques De Loustal, i “nostri” Emanuele Gizzi, Simone Buonfantino, Rob Di Salvo, Paolo Mottura, Giulio Rincione, Ester Cardella, Umberto Giampà, Rossella ZR e tanti altri hanno evidenziato l’aspetto artistico dell’area fumetti, impreziosito dalla presenza del direttore di Feltrinelli Comics Tito Faraci, scrittore e sceneggiatore di gran fama, autore del saggio “L’uomo con la faccia in ombra”, manuale autobiografico di sceneggiatura per fumetti.

Importante -come sempre- il contributo dei Bonelliani siculi, che hanno ospitato Maurizio Dotti ed Alessandro Piccinelli, disegnatori e soprattutto copertinisti -rispettivamente- di Tex Willer e Zagor. Nonchè la bravissima Val Romeo, disegnatrice -tra l’altro- di Dylan Dog, Morgan Lost e Zagor; Tindaro Alessandro Guadagnini, presidente del museo di fumetti “Il tempio della nona arte” e autore del romanzo horror “Il libro del Cinquecento. La maledizione”.

Altri eventi di Etna comics 2022

Nei prossimi giorni incontro con Luigi Siniscalchi. Domenica a mezzogiorno “Disegnare il Giappone: il linguaggio del manga tra Oriente e Occidente”, incontro con Elisa Menini e Toshio Maeda, a cura di Sergio Algozzino ed Emiliano Santalucia.  Nell’area Movie proiezione in anteprima nazionale del primo episodio della serie originale dei Marvel Studios “Ms. Marvel”.

Di grande impatto e qualità la mostra “Comics Masters – 100 disegnatori che hanno reso grande il fumetto”, curata (come le altre) da Marco Grasso. Ed il documentario sulla storia del fumetto in Italia realizzato da Gianni Brunoro e Stefano Romanini.

Mario Vitale

 

Print Friendly, PDF & Email