Europei di calcio / Irlanda-Svezia, che show: 1-1 il risultato finale

irlandaA pochi minuti dall’attesissimo debutto a Euro 2016 della nostra nazionale contro il Belgio, la Svezia capitanata da Zlatan Ibrahimovic non va oltre l’1-1 con l’Irlanda guidata da Martin O’ Neill  dopo novanta minuti combattuti a ritmi intensissimi. Meglio la nazionale irlandese, più volte vicina al gol e capace di costruire manovre di gioco nettamente più raffinate di quelle dei colleghi svedesi.

Il C.T. svedese Erik Hamren propone il suo classico 4-4-2 con Isaksson tra i pali e la difesa composta dai terzini Lustig e Olsson e dai centrali Granqvist e Lindelof. Il centrocampo è affidato al veterano Kim Kallstrom, coadiuvato da Larsson, Lewicki e Forsberg, mentre in attacco a fianco di Zlatan Ibrahimovic c’è Marcus Berg.

L’Irlanda si dispone invece con il 4-2-3-1 con Clark – O’Shea al centro della difesa e Brady-Coleman rispettivamente nelle fasce sinistra e destra a fare da muro al numero uno irlandese, Randolph. Del quartetto di centrocampo Wes Hoolahan gioca sulla trequarti, mentre Whelan, McCarthy, Hendrick partono in posizione più arretrata. Il duo d’attacco è composto da Shane Long, a segno contro la Germania durante il girone di qualificazione ad Euro 2016 e da Jonathan Walters, centravanti dello Stoke City.

Primo tempo

Al 9’ arriva la prima e unica occasione della formazione svedese con Hendrick che tira di controbalzo, ma Isaksson riesce a mettere in corner. Col passare dei minuti salgono in cattedra gli uomini di O’ Neil che sfiorano ripetutamente il vantaggio: al 29’ Brady tira da fuori con il pallone che passa  alto veramente di poco e tre minuti più tardi Hendrik ci va ancora più vicino, centrando in pieno la traversa col suo splendido tiro di interno.

Secondo tempo

L’Irlanda parte a mille con il tiro da fuori del solito Hendrik che dopo appena quaranta secondi impegna Isaksson. Non passa nemmeno un minuto e l’Irlanda va meritatamente in vantaggio con un gran gol di Hoolahan, che di controbalzo mette la palla nell’angolo più lontano dopo la grande giocata sulla fascia di Coleman. Il match è indiavolato e le occasioni da rete fioccano. A un minuto dal vantaggio dell’Eire, la Svezia manca di un soffio il pareggio sullo splendido colpo di tacco di Larsson che chiama Randolph al grande intervento. Sulla ribattutta Forsberg potrebbe ribadire in rete il pallone, ma riesce incredibilmente a mandare la palla fuori da pochi metri. Al 59′ arriva il primo lampo di Ibrahimovic che riesce a concludere al volo in girata sul cross teso di Olsson, col pallone che sfiora il palo alla destra di Randholf. Dopo una fase più lenta del match, la Svezia acciuffa il pareggio con l’autorete di Clark che di testa insacca nella sua stessa porta sul cross a mezza altezza piazzato in area da Zlatan Ibrahimovic. Al 77′ esce il talentuoso Hoolahan lasciando spazio all’esperienza della bandiera irlandese Robby Keane, ma non succede più niente di rilevante fino alla fine del match. Un punto a testa per le due nazionali, con l’Irlanda che dimostra di non essere affatto la squadra cuscinetto del girone E, di cui alle 21:00 andrà in scena il big match tra Italia e Belgio.

Gabriele Pulvirenti

Il Tabellino

IRLANDA-SVEZIA 1-1
 
MARCATORI: Hoolahan (I) al 3′, aut. Clark (I) al 26′ s.
IRLANDA (4-3-1-2): Randolph; Coleman, O’Shea, Clark, Brady; Hendrick, Whelan, McCarthy (dal 39′ s.t. McGeady); Hoolahan (dal 33′ s.t. Keane); Long, Walters (dal 18′ s.t. McClean). (Westwood, Given, Duffy, Keogh, Christie, Murphy, Ward, Quinn, Meyler). All. O’Neill.
SVEZIA (4-4-2): Isaksson; Lustig (dal 45′ p.t. Johansson), Lindelof, Granqvist, Olsson; Larsson, Lewicki (dal 40′ s.t. Ekdal), Kallstrom, Forsberg; Berg (dal 14′ s.t. Guidetti), Ibrahimovic. (Olsen, Carlgren, Jansson, Hiljemark, Wernbloom, Durmaz, Augustinsson, Zengin, Kujovic). All. Hamren.
ARBITRO: Mazic
Ammoniti: McCarthy, Lindelof, Whelan.
Print Friendly, PDF & Email