Famiglia / Al via domande per l’assegno unico sul sito INPS

0
81
assegno unico universale

Da giorno 1 gennaio 2022, il portale online dell’Inps (rinnovato) consente le domande per l’assegno unico universale ad ogni famiglia con figli. Consiste in un sostegno economico alle famiglie valido per ogni figlio a carico, fino al compimento dei 21 anni di età. Inoltre, è previsto senza limiti di età per i figli disabili. In particolare, l’assegno unico per i figli è riconosciuto da giorno 1 Marzo 2022 per: i nuovi nati dal settimo mese di gravidanza; i figli a carico minorenni; i figli a carico maggiorenni fino al compimento dei 21 anni (a condizione che siano studenti, tirocinanti, disoccupati in cerca di lavoro, dediti al servizio civile universale o lavoratori con reddito complessivo inferiore a 8 mila euro annui).

Famiglia / Al via domande per l’assegno unico sul sito INPS

Ne possono fare richiesta sia i lavoratori dipendenti (pubblici e privati) che quelli autonomi, pensionati, disoccupati, inoccupati. L’importo che sarà assegnato varia in base alla condizione economica del nucleo familiare sulla base di quanto dichiarato nell’ISEE. La domanda può essere perciò presentata da giorno 1 Gennaio da uno dei due genitori attraverso il sito dell’Inps. Se serve, è possibile contattare il numero verde 803.164 o il numero 06 164.164, tramite patronati. Al compimento del 18° anno di età, i figli stessi possono presentare la domanda in sostituzione di quella già presentata dai genitori.

Chi può richiederlo e come?

L’assegno unico può essere richiesto anche in assenza di ISEE, cioè con ISEE superiore ai 40 mila euro. In questo caso saranno corrisposti gli importi minimi dell’assegno previsti dalla normativa. Per ottenere il proprio ISEE basta recarsi in un CAF con tutti i documenti richiesti per la compilazione della domanda o, in qualche caso, richiederlo al proprio commercialista. Da non dimenticare che è ormai utile ed essenziale lo SPID (qui spieghiamo come ottenerlo anche gratuitamente) per quasi tutti i servizi e le prestazioni erogate dall’Inps. La domanda per l’assegno unico e universale e annuale e comprende le mensilità che vanno da marzo a febbraio dell’anno successivo. Inps assegno unico

Sul sito dell’Inps è già disponibile il link alla domanda (al servizio “assegno unico e universale per i figli a carico” INPS). Anche alle famiglie che percepiscono il Reddito di cittadinanza è corrisposto d’ufficio l’assegno unico, senza necessità di presentare la domanda. L’assegno unico 2022 sostituisce gli assegni familiari che attualmente vengono erogati da luglio a giugno dell’anno dopo, il premio alla nascita o all’adozione (Bonus mamma domani), l’assegno di natalità (Bonus Bebè). Resta invece erogato il Bonus asilo Nido. L’INPS ha inoltre predisposto una pagina di risposte a domande frequenti. Si tratta di un’innovazione attesa da decenni dalle famiglie italiane che, benché perfezionabile e certo non esauriente rispetto alle tante necessità, costituisce un passo estremamente significativo in direzione di un paese più a misura di famiglia.

Maria Catena Sorbello

Print Friendly, PDF & Email