Garanzia Giovani Sicilia / Pronti i tirocini grazie al Gal Terre di Aci

In fase d’avvio il progetto di Garanzia Giovani di cui il Gal Terre di Aci si è fatto promotore, per offrire importanti opportunità ai giovani della Sicilia. Il Gal comunica che, in seguito all’avallo e alla copertura finanziaria concessi dalla Regione siciliana, sono finalmente pronti a partire i tirocini previsti dal Programma regionale Garanzia giovani. Tirocini orientati ai giovani under 35 non impegnati in un’attività lavorativa, né inseriti in un percorso scolastico o formativo. Si tratta dei tirocini extra-curriculari previsti dalla Misura 5/2021 del programma Garanzia Giovani – Seconda Fase. Di cui il GAL Terre di Aci si era fatto soggetto proponente a favore dei cosiddetti neet, acronimo di “not in education, employment or training”. Giovani appunto non impegnati né in percorsi didattici né professionali, che oltretutto non risultavano alla ricerca di un’occupazione.

Garanzia Giovani / Contatti utili

Secondo la documentazione pervenuta alla segreteria del Gal, inizialmente erano state 62 le aziende nel comprensorio delle Aci che avevano comunicato disponibilità rispetto alla manifestazione di interesse ad ospitare i giovani tirocinanti. 200 invece erano state le domande pervenute da parte dei ragazzi tramite i canali della segreteria del GAL. Gli interessati, possono contattare la segreteria del GAL al numero 095 895386 o all’indirizzo email galterrediaciscarl@gmail.com.

GAL Terre di Aci / Garanzia Giovani: una soluzione alla disoccupazione giovanile in Sicilia

Una volta inseriti nelle realtà per loro individuate, i tirocinanti concorderanno le ore previste con i rispettivi tutor. Il compenso mensile previsto per il percorso formativo e accreditato dalla Regione siciliana, come da bando, è di 300 euro. Per i ragazzi diversamente abili ammonterà invece a 500 euro. Vedendosi finalmente sbloccare questa misura, il GAL Terre di Aci conta così di affrontare uno dei fenomeni più preoccupanti e gravemente radicati in Sicilia. Ossia la difficoltà di conciliare domanda e offerta di lavoro in termini occupazionali.

Print Friendly, PDF & Email