Giarre / Rimodulato il mercato del giovedì. Il sindaco D’Anna: “Bisogna trovare un’area più consona”

Oggi a Giarre il tradizionale mercato del giovedì si è svolto nella nuova delimitazione degli stalli, rimodulati e concentrati nella parte centrale di viale Federico II di Svevia.

Tale nuova delimitazione, avvenuta anche a seguito della riduzione negli anni del numero degli espositori, – si legge in una nota del Comune – era stata pianificata già nell’aprile dello scorso anno e attuata in concreto soltanto nella giornata di oggi a causa di continue problematiche emerse per poter tracciare la segnaletica orizzontale (la cui soluzione era stata richiesta nel tempo dal sindaco e dalla Commissione consiliare),  in ultimo realizzata manualmente dagli addetti comunali tramite pennelli.

Con la nuova delimitazione la fiera, ove  saranno ammessi solo gli operatori in regola con le autorizzazioni e licenze necessarie, è risultata in concreto più compatta e più facile da visitare.  Sono state aperte, infatti, parti estreme di via Federico II di Svevia, da poter utilizzare come possibile zona a parcheggio dagli avventori e dai cittadini che si avvalgono degli uffici comunali,  oltreché poter svolgere, almeno in parte, la funzione di arteria utile a fini della protezione civile come via di fuga in caso di calamità. Rimane, comunque, l’esigenza di valutare soluzioni alternative.

La prossima settimana  saranno attivate  le modalità di raccolta differenziata concordate dal neo- assessore all’ecologia Santo  Oliveri con la competente  commissione consiliare.  Infatti saranno  collocati lungo il percorso del mercato  tre micropunti di raccolta della plastica e del cartone e,  accanto alla zona alimentare, uno scarrabile per la raccolta dell’umido.

Resta sempre attiva, in ogni caso, l’intenzione dell’Amministrazione comunale di individuare un sito più rispondente alle esigenze degli operatori e dei visitatori, ove collocare la fiera.”Oggi – ha commentato il sindaco Angelo D’Anna – il mercato settimanale si presentava più ordinato e funzionale alle esigenze degli operatori. Altri miglioramenti saranno possibili anche con i suggerimenti dei venditori e della clientela.   Ringrazio i Consiglieri che hanno seguito la tematica, con i quali ragioneremo  su ulteriori iniziative da adottare, consapevoli di dover nel tempo individuare ed attrezzare un’area più consona di cui si parla già da anni“.

Print Friendly, PDF & Email